Stekelenburg o non Stekelenburg?

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – R.Maida) – Accidenti Stekelenburg. Ma che sta succedendo? Più gioca, più i dubbi aumentano. E’ un portiere affidabile, macché è in confusione: ogni giudizio è sospeso eppure valido. In un ferragosto pieno di soddisfazioni per i calciatori della Roma, Stekelenburg ha sbagliato ancora partita. E questo sbaglio potrebbe costare caro agli occhi di Louis Van Gaal, che ha debuttato nel suo secondo mandato con la nazionale olandese con una sconfitta nel derby: 4-2 in Belgio. «Abbiamo perso a causa di due errori individuali: uno di De Jong, l’altro di Stekelenburg» .

GLI ERRORI – E’ brutto nel calcio addossare le colpe a un solo giocatore, tanto più alla fine di un’amichevole estiva. Ma l’analisi di Van Gaal, nella sua schiettezza, è stata persino indulgente nei confronti del portiere. Che fino al 2-2 non ha inciso sul risultato. E poi ha completamente perso la bussola, come se la sua concentrazione si fosse consumata a metà del secondo tempo. Sul terzo gol del Belgio, segnato da Lukaku, Stekelenburg ha avuto due volte la palla a portata di mano ma non è riuscito né a bloccarla né ad allontanarla, concedendo all’avversario il tiro più facile del mondo. Ma anche sul 4-2 si è accorto tardi della traiettoria centrale del tiro di Vertonghen – suo ex compagno all’Ajax – ed è atterrato pesantemente sui reni dopo che il pallone era passato. Una serataccia.[…]
PROSPETTIVE – Stekelenburg è ancora un portiere da Roma? Bisogna credere di sì. Fin qui però non l’ha dimostrato. Pagato 6,3 milioni l’estate scorsa, è andato male come tutta la squadra nella stagione di Luis Enrique. Uscendo di scena dal 25 aprile in poi, per un infortunio alla spalla che non gli ha impedito di giocare l’Europeo. Nelle scorse settimane Zeman lo ha promosso, assicurando di contare su di lui, ma non ha chiarito chi partirà titolare alla prima di campionato[…]
OTTIMISMO – La speranza, quasi obbligata, è che un grande inizio cancelli ogni perplessità. C’è poco altro da immaginare, ormai. Anche perché non sarebbe semplice a fine agosto sostituire Stekelenburg con un collega che dia più certezze di Stekelenburg. Tanto vale scommettere sull’usato. […]
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy