Sei acquisti per la nuova Roma

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – R.Maida) – Sei acquisti. Che possono diventare sette se partirà un calciatore di primo piano, come Osvaldo o Stekelenburg.

Rispetto all’anno scorso sarà una ristrutturazione meno sconvolgente ma altrettanto importante per la Roma. A prescindere dalla scelta di Luis Enrique che potrebbe condizionare alcune operazioni ma non l’idea: alla squadra servono almeno quattro-cinque giocatori che siano pronti per giocare subito titolari.

 

SMANTELLARE – Il reparto che ha bisogno di maggiori ritocchi è la difesa. Dove Heinze e Juan sono in partenza e Kjaer non ha la certezza di restare. L’unico sicuro di continuare il percorso a Trigoria è Burdisso, che evidentemente non è una garanzia dopo un anno di stop per infortunio. E allora, dentro almeno due uomini. I preferiti di Sabatini giocano tutti in Germania: Subotic e Hummels del Borussia Dortmund, Howedes dello Schalke 04 e, possibilità delle ultime ore, il nazionale olandese Khalid Boulahrouz dello Stoccarda, che si è offerto alla Roma a zero euro, avendo il contratto in scadenza. Può essere il sostituto di Heinze, nel rapporto qualità-prezzo: a dicembre compirà 31 anni. Come carta di riserva, inoltre, Sabatini ha sempre in mano l’argentino Musacchio del Villarreal. E in Italia resiste l’ipotesi Silvestre (Palermo).

ESTERNI – Anche sulle fasce la Roma non risparmierà risorse. Sia a destra che a sinistra entrerà gente di livello, approfittando dell’addio di Cicinho e Cassetti che sono arrivati alla fine del contratto. Sul lato mancino piacciono due giocatori del Lione: Cissokho e Bastos. A destra invece le opzioni principali sono Isla (però vicino all’Inter) e Van der Wiel. A proposito di Gregory Van der Wiel, altro nazionale olandese, classe ‘88, va registrato un contatto recente tra Sabatini e i dirigenti dell’Ajax. La Roma ha il gradimento del giocatore e cerca di strappare il sì degli olandesi, che ripeteranno la mossa riuscita lo scorso anno con Stekelenburg: vendere un giocatore importante un anno prima della scadenza del contratto. Ma servono 10-12 milioni per chiudere. (…)

IL RESTO – Le altre due novità rinforzeranno il centrocampo e l’attacco. In mezzo, il favorito rimane Moussa Sissoko (Tolosa) che si è esposto molto chiaramente rivelando di voler lasciare la Francia per trasferirsi alla Roma. Ma attenzione alle esigenze dell’allenatore: se arriva Villas Boas, possono interessare anche Fernando e Moutinho del Porto. Per l’attacco, Sabatini ha messo in cima alla sua lista Doumbia del Cska. E’ dura però, la concorrenza è folta. Più semplice, oltre che breve, è la strada che porta a Palacio del Genoa. (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy