Scelte fatte: in vendita una squadra intera

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – A.Ghiacci) – Bisogna sfoltire. E’ il segnale che arriva chiaro. Le finalità delle cessioni sono sostanzialmente due: liberarsi di coloro che non rientrano più nei piani, magari anche attraverso cessioni che non portino grandi rientri economici, e alleggerire allo stesso tempo il monte ingaggi, che a quel punto vorrebbe sì dire risparmiare per poi reinvestire.

E il mercato in uscita della Roma è stato dettato dalle scelte di Zeman, che a poco più di tre settimane dall’inizio del campionato ha preso le sue decisioni. Il tecnico giallorosso non ha portato in Austria quei giocatori sui quali sa bene che non punterà. In pratica, in ritiro a Irdning, non è arrivata un’intera squadra. Tralasciando solo per un istante il portiere (da considerare che la Roma ha ancora sotto contratto il brasiliano Julio Sergio), ci sono quattro difensori di troppo: Rosi, Heinze, Nego e Josè Angel. […]

MEDIANA– A centrocampo ci sono Pizarro, per il quale hanno sondato il terreno alcune grandi società italiane come Milan e Juventus. Il cileno, in scadenza a fine stagione (2013) ha già fatto sapere che in mancanza di alternative a gennaio è pronto a tornare in Cile. Poi c’è Perrotta, che mai si sarebbe aspettato di doversi trovare una squadra dopo tutto ciò che ha dato alla Roma. Per lui sembra viva la pista spagnola, con il Siviglia che è pronto a muoversi. Infine Guberti, difficile da piazzare, forse potrebbe aprirsi qualche spiraglio in serie B.
ATTACCO- Il tridente dei giallorossi in lista cessioni è composto da Borriello, Okaka e Tallo. Il mancino, dopo i sei mesi in prestito alla Juve, attende novità: o estero o opzione Genoa, comunque operazione non facile per l’alto ingaggio stagionale (oltre 4 milioni di euro l’anno). Okaka si è convinto a lasciare definitivamente Trigoria, ma proprio per questo vuole scegliersi la destinazione: c’è il Verona oppure club esteri (Germania). Infine il giovane ivoriano Tallo, che uscito dalla Primavera non è stato portato a Irdning. Il cartellino è a metà tra Roma e Chievo, si pensava che Zeman potesse vederlo all’opera per poi decidere. Nulla da fare: il suo futuro è in prestito[…]
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy