Sabatini non smette di seguire Rhodolfo. Ma occhio a Douglas

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport-R.Maida) All’attacco di un difensore. Ecco il nuovo motto della Roma, che ha individuato una priorità per il mercato agostano: va acquistato un centrale di sostanza e qualità da affiancare a Burdisso, Castan e al giovanissimo Romagnoli. Possibilmente un piede destro, visto che i mancini del gruppo sono già due (Castan e Romagnoli).

LA LISTA – Uno dei nomi più gettonati è Rhodolfo del San Paolo, brasiliano comunitario, anche se il costo dell’operazione supera i 10 milioni di euro. Sabatini sta lavorando in silenzio per trovare uno spiraglio, per calmierare il prezzo. Rhodolfo, più del compagno di reparto Uvini, è giudicato adatto al calcio di Zeman e completerebbe una campagna acquisti eccellente. Non dispiace neanche Douglas, un altro brasiliano, naturalizzato olandese: gioca nel Twente, può essere un’opzione. La richiesta è di 4 milioni. E occhio alle sorprese, in Sudamerica può saltare fuori un affare dell’ultim’ora. Più difficili i colpi italiani: Astori e Ogbonna non si muovono per meno di 10-12 milioni.

 

IL RESTO A destra invece la Roma potrebbe anche restare così. Lo confermano le parole di Zeman, che si sente coperto da Piris e Taddei ed eventualmente Balzaretti. (…) Tanto più che Rosi ancora non ha accettato il trasferimento al Parma e per il momento rimane in organico. Leonardi aspetta una risposta entro oggi.

 

IN USCITA –  Quello dei giocatori da piazzare è un problema che narcotizza lo slancio della Roma. Proprio alle cessioni non a caso si è dedicato Sabatini nel weekend, prima della partenza per Irdning fissata per stamattina. Registrando un timido sondaggio del Milan per Pizarro. Che nel frattempo ha rifiutato il River Plate, nonostante una telefonata di Passarella. Borriello spera di trovare posto in una delle grandi italiane, altrimenti proverà ad andare al Genoa. Heinze ha detto no all’Olympiacos e aspetta una proposta dall’Argentina: a lui il River andrebbe bene. Nel frattempo è spuntato il Parma, che vuole costruire sulla sua esperienza la difesa a tre di Donadoni. Da sistemare poi Perrotta, che però non ha offerte stimolanti, e altri esuberi: Julio Sergio e Okaka, ad esempio, oltre a Guberti che aspetta la sentenza-scommesse.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy