Sabatini dà l’ultimatum per Rhodolfo

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – A.Ghiacci) – Meno di una settimana. La Roma non ha intenzione di aspettare molto: giovedì prossimo, alla ripresa degli allenamenti, il club giallorosso ha intenzione di far trovare a Trigoria il nuovo (e ultimo?) rinforzo per Zeman. Ciò che manca, lo hanno ripetuto più volte in tanti, è un difensore centrale. E le piste più attive sono quelle che conducono in Brasile, con precisione in casa del San Paolo. Nel club dove ha trascorso l’ultima stagione in prestito Piris, giocano Rhodolfo e Uvini, due giocatori che il direttore sportivo giallorosso Walter Sabatini sta seguendo da tempo. Il più giovane dei due anzi, vale a dire il ventunenne Bruno Uvini, qualche mese fa sembrava già essere stato bloccato. Invece no, perché mentre osservava Uvini, la Roma ha scoperto Rhodolfo.[…]

CIFRE – Ecco perché il club giallorosso non si è spaventato di fronte alla clausola che per acquistarlo parlava di 15 milioni di euro: in Brasile Sabatini si muove benissimo, quello sudamericano è un mercato che conosce come le sue tasche e sa che lì si può trattare. E allora era partito da 8 milioni, per salire negli ultimi giorni fino a quota 10. L’ultimo sforzo è stato fatto sulla base di 12 milioni: con la formula del prestito oneroso fissato a 5 e un riscatto tra un anno da esercitarsi a fronte di un investimento di 7. Ma ora la Roma non ha intenzione di aspettare oltre: il sì del San Paolo deve arrivare tra oggi e domani, altrimenti da lunedì Sabatini comincerà a sondare il terreno delle alternative (comunque mai mollate). E Uvini? Potrebbe arrivare insieme a Rhodolfo, nell’ambito di un’operazione che renderebbe felice il San Paolo: ma il club giallorosso, che poi potrebbe girare in prestito Uvini (Samp o Bayer Leverkusen) non sembra intenzionato a dar vita a una trattativa del genere. […]
SORPRESA – Il colpo che nessuno si aspetta potrebbe arrivare dalla Francia. E’ vero che Sabatini ha confessato che l’area geografica di provenienza del prossimo difensore è proprio quella relativa al Brasile, ma le sorprese in questi casi sono sempre da mettere in conto. E allora ecco che il nome di Kana-Biyik, 23 anni, del Rennes, è da tenere sott’occhio. Forte e affidabile, gli unici dubbi su di lui sono relativi all’adattabilità al calcio italiano. […]
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy