Roma, l’equilibrio prima di tutto

di Redazione, @forzaroma

Maggiore attenzione. La formula, semplice quanto efficace, ? il primo accorgimento che Aurelio Andreazzoli vuole apportare alla Roma. Come riporta l’edizione odierna del ?Corriere dello Sport?, il lavoro del nuovo allenatore sar? improntato su un maggiore equilibrio e su una concentrazione sia in fase difensiva che in fase offensiva.

A prescindere dal modulo (4-2-3-1 oppure 3-5-2) la difesa sar? chiamata ad applicare meccanismi meno spericolati, con una linea leggermente pi? bassa rispetto a quella zemaniana e movimenti che consentano una maggiore copertura, cos? da non favorire situazioni di “uno contro uno” e l’uscita a palla scoperta.

La coralit? nell’attaccare gli avversari sar? fondamentale se si vogliono aggiustare i numeri dei gol al passivo: dietro la linea della palla, una necessit? quando si perde la sfera per non concedere troppi contropiede con il centravanti unico elemento autorizzato a tenere alta la pressione sui portatori avversari.

Altra nota dolente sono i cartellini: anche qui ci sar? da lavorare per garantire un gioco pi? pulito ed evitare situazioni in cui i calciatori della Roma sono costretti a ricorrere a falli tattici.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy