Roma, i dubbi sono tutti negli esterni

di finconsadmin

I dubbi di formazione sono pochi, anzi uno. L’interrogativo delle fasce. La Roma che stasera affronter? il Parma si muover? sulla base del modulo che ha portato Andreazzoli ad ottenere tre vittorie un pari e una sconfitta nelle sue cinque partite alla guida dei giallorossi. Come sottolinea il Corriere dello Sport i dubbi che hanno accompagnato la vigilia, nati fondamentalmente dall?assenza per infotunio di Torosidis, riguardano proprio gli esterni del centrocampo a quattro, con due ballottaggi, uno per parte: a destra si giocano il posto Florenzi e Piris, dall?altra parte accade la stessa cosa tra Balzaretti e Marquinho. Il tecnico giallorosso, invece, ha risolto in parte il dubbio legato alla spalla di De Rossi facendo capire che il mediano ha bisogno di un giocatore con doti di regista che gli giochi accanto.

Se l?enigma delle fasce resiste ? invece risolto il dilemma per la ?spalla? di De Rossi: Tachtsidis ? in vantaggio rispetto a Bradley e Perrotta

 

Il principio da cui dovrebbe partire Andreazzoli appare saldo, almeno conoscendo con quale attenzione si persegue l?equilibrio: un terzino di spinta, l?altro con doti pi? difensive. E le due coppie (Florenzi-Piris e Balzaretti-Marquinho) hanno proprio queste caratteristiche. L?allenatore romanista si ? soffermato sull?out di destra: ?La storia di Florenzi dice che a Crotone ha fatto il quarto di difesa o addirittura il quinto sull?esterno, in Nazionale ricopre un po? tutti i ruoli, da quarto di un 4-4-2 o anche da centrocampista centrale, ? un piacere avere a disposizione un giocatore con queste doti e qualit?? . E Piris? ?Ha gi? dimostrato ampiamente di essere duttile, riesce a far bene il lavoro sull?esterno, ? affidabile? . Uno dei due (Florenzi appare in vantaggio) giocher? per sostituire Torosidis. In base a chi sar? scelto, poi, arriver? anche la decisione per l?altra fascia (con Florenzi a destra ? pronto Balzaretti, altrimenti con Piris toccher? a Marquinho).

 

Taddei, invece, sembra destinato alla panchina: ?Aspetto il mio momento tifando per i miei compagni – ha detto a Radio Radio – non vedo l’ora di tornare in campo e rifare l?Aurelio (il dribbling dedicato al tecnico, ndr) ad un avversario? . Per il resto la difesa ? fatta. Tra i pali confermato Stekelenburg, poi linea a tre con il rientrante Marquinho che completer? il reparto insieme a Burdisso e Castan.

In attacco ci sar? il ritorno al tridente. Difficile, infatti, immaginare che Andreazzoli possa lasciare di nuovo fuori Osvaldo come fatto sul campo dell?Udinese: ?Domenica scorsa lui ha fatto il possibile per quanto gli era stato chiesto – ha detto il tecnico riferendosi al centravanti italoargentino – forse viene giudicato per come non ? riuscito a sfruttare l?occasione che abbiamo avuto al 92?, ma in settimana si ? allenato come tutti i suoi compagni e come loro ha profuso energie a volont?? . Con Osvaldo, in attacco, ci saranno Totti e Lamela. Proprio Lamela ieri ha confermato la sua voglia di Roma: ?Non mi pento di non essere andato al Barcellona, non so cosa sarebbe successo – ha detto a Espn Radio – per fortuna le cose stanno andando bene, la chiave ? allenarsi bene e giocare in una buona squadra. Il River? Lo seguo ancora molto ?.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy