Roma-City è la partita più lunga

La Roma deve cambiare e migliorare da qui al 10 Dicembre, giorno della sfida contro il Manchester City, determinante per il passaggio del turno agli ottavi di Champions League

di finconsadmin

La Roma deve cambiare e migliorare da qui al 10 Dicembre, giorno della sfida contro il Manchester City, determinante per il passaggio del turno agli ottavi di Champions League. Vincere e qualificarsi, non significherebbe solo arrivare tra le grandi d’Europa, ma darebbe un’iniezione di fiducia in più alla squadra per competere in campionato contro una squadra che anch’essa si giocherà il tutto per tutto in Europa nell’ultimo match del girone, oltre a portare soldi nella cassa giallorossa che sarebbero utili per investire in qualche giocatore a Gennaio.
L’aspetto principale da migliorare da qui al match contro gli inglese è quello fisico. La rosa di Garcia è stanca e corre poco, complici anche i numerosi infortuni, già quindici dopo appena due mesi di campionato; deve ritrovare più coraggio (difende troppo dietro e troppo a lungo il vantaggio di un solo gol) e deve raffreddarsi anche dentro. Dopo il gol del Cska ci sono state troppe prese di posizione personali e non è un bel segnale. Deve assumere un equilibrio più marcato dentro e fuori dal campo e infine deve ritrovare la squadra che tanto ha fatto bene a Manchester, con quel pareggio che sapeva di vittoria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy