Riecco Bielsa come alternativa

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – G.D’Ubaldo) Colpo di scena. E se dovesse saltare il ritorno di Vincenzo Montella alla Roma?

L’accordo con l’Aeroplanino non è stato ancora trovato, diciamo che ci sono alcune divergenze, non solo di natura economica. La trattativa per quello che sembrava il candidato unico per la panchina della Roma (che ancora raccoglie la maggior parte dei consensi da parte dei tifosi) è diventata più complicata del previsto e non per gli ostacoli legati al contratto che ancora lo lega al Catania. Diciamo che dopo gli incontri alla Roma sono rimasti spiazzati e Montella pure. Ma entrambe le parti lavorano per trovare una soluzione, anche se il giovane tecnico vuole fare chiarezza al più presto (non resterà comunque al Catania e ha altre offerte incalzanti) e i dirigenti della Roma stanno ragionando anche su altre candidature.

 

L’ESPERIENZA – Non è facile trovare un nuovo allenatore per sostituire Luis Enrique, che è già tornato in Spagna. Ma nelle segrete stanze di Trigoria sono cominciati a circolare altri nomi. Da più tempo circola quello di Marcelo Bielsa, allenatore argentino dell’Athletic Bilbao, che domani si gioca la Coppa del Re in Spagna. Finora non si è pronunciato sul suo futuro e nei mesi scorsi è stato un pallino di Moratti, prima che il presidente dell’Inter virasse su Stramaccioni. Bielsa alla guida del club basco ha ottenuto ottimi risultati ed è considerato un tecnico di polso, qualità questa ritenuta fondamentale dai nuovi dirigenti per allenare la Roma.(…) Di sicuro guadagna tanto (intorno ai tre milioni) per quello che è il budget-allenatore della società giallorossa.

LA SUGGESTIONE – L’altra candidatura che ha preso piede negli ultimi giorni, diciamo nelle ultime ore, è quella di Zdenek Zeman. Il nome del boemo ha un forte richiamo tra i tifosi della Roma, con i quali è rimasto più legato rispetto a quelli della Lazio. (…) Il boemo a Pescara sta bene, ma non si è ancora pronunciato sul suo futuro. Lo ha fatto il presidente degli abruzzesi, Sebastiani, garantendo la conferma dell’arterfice dello storico ritorno in serie A. Il boemo ha appena concluso una stagione strepitosa, ha guadagnato sul campo il diritto di tornare ad allenare in serie A. Lo hanno cercato in molti, in particolare Preziosi gli sta facendo una corte spietata per portarlo a Genova. Il suo ritorno a Roma sarebbe suggestivo e intrigante, tredici anni dopo essere stato sostituito da Capello. Baldini tempo fa ha parlato anche con Villas Boas, ma per il giovane portoghese, reduce dall’esonero al Chelsea, c’è il problema di un ingaggio molto elevato e i rischi legati a una nuova scommessa (dopo quella fallita di Luis Enrique) con un giovane tecnico straniero. Anche Montella è molto giovane, ma la sua esperienza in serie A l’ha già fatta. Se non si dovesse trovare l’accordo significherebbe ripartire da zero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy