Rebus Osvaldo, la Roma riflette

di finconsadmin

Le parole di Pallotta spaziano su vari giocatori facendoci fare delle considerazioni. Il Corriere dello Sport sottolinea per esempio la considerazione su Totti, che potrebbe significare il non ha grande interesse a trattenerlo come giocatore e che invece tiene a inserirlo nei ruoli dirigenziali, peraltro come un accordo esistente prevede. Ma sarebbe andare oltre. Quella sottile distinzione tra uno o due anni di rinnovo è proprio il piccolo canyon che ancora divide le due parti.

 

Si passa a  De Rossi, che non andrà via se non davanti a un’offerta davvero robusta. A Rudi Garcia e ai suoi uomini è stata consegnata la delega al recupero completo del giocatore, al quale scottano le ustioni della gestione Zeman. (…)Ancora più interessante è il ragionamento del presidente della Roma sull’attaccante di scorta che serve, o comunque lo si voglia considerare. Il fatto che Pallotta abbia detto “tenere” e non “prendere” lascia pensare a un nome già presente nella rosa. Potrebbe essere Marco Borriello, come spieghiamo a parte. Oppure Pablo Daniel Osvaldo, sul quale, come ammette anche il suo agente, insistono diverse squadre tra cui l’Inter. Difficile, praticamente impossibile che restino entrambi. (…)

 

Ieri sui segreti del bilancio della Roma si è stesa l’ombra gialla del comunicato o se preferite l’ombra del giallo del comunicato. E’ accaduto che una radio abbia annunciato la prossima emissione di un’importante comunicazione finanziaria da parte della società. Società che prima ha confermato, anche se in via ufficiosa, e poi negato che fossero previste novità particolari. La stessa radio ha rettificato aggiungendo che comunque nei prossimi giorni sono attesi sviluppi.
Logico pensare che tutto ciò significhi: qualcosa effettivamente bolle in pentola ma la cottura non è ancora completa. Si può pensare all’arrivo del nuovo socio che la proprietà americana di concerto con Unicredit sta cercando da qualche tempo oppure, con maggiori probabilità di indovinare, o allo sponsor principale che sulle maglie non c’è ancora…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy