Quattro a caccia del Mondiale

di finconsadmin
Nella Roma c’è chi pensa solo a finire nel migliore dei modi questo campionato e chi, oltre a questo obiettivo, ha quello di partecipare ai mOndiali in Brasile con le rispettive nazionali. Ecco i nomi, eccellenti. Due brasiliani, Maicon e Castan, un belga dagli occhi a mandorla, Radja Nainggolan e un italiano, un romano e romanista: Alessandro Florenzi. 
A 32 anni Maicon si è rimesso in gioco. Ha scelto Roma e la Roma con un doppio scopo ben preciso: dimostrare di non essere finito. Maicon dovrebbe essere nella lista finale che Felipao Scolari renderà nota il prossimo 7 maggio. 

Ha meno possibilità di farcela Leandro Castan, che nell’ultima stagione è cresciuto tantissimo ma che ha nel suo ruolo troppi concorrenti. Era stato convocato in nazionale ma ha poi pagato la fallimentare stagione dello scorso anno, quando la Roma di Zeman prendeva imbarcate di gol, lo aveva definitivamente cancellato da ogni possibile lista.

Chi continua a sperarci nel Mondiale è Radja Nainggolan. Nell’unica convocazione per un’amichevole a febbraio ha asfaltato campo e avversari segnando anche un gol, lui che di gol non ne regala molti. Insomma, quella maglia del Belgio l’ha onorata eccome. Eppure Wilmots sembra storcere ancora la bocca. Il ct che può convocare una marea di giovani talenti (Belgio rivelazione?), non sembra apprezzare più di tanto i modi spicci e i tackle roventi del Ninja.

Con la maglia azzurra un posto lo cerca Alessandro Florenzi grazie ad una grandissima stagione impreziosita da 6 gol, uno dei quali, quello al Genoa in rovesciata, da cineteca. Florenzi tra l’altro è uno di quei rari giocatori che sa sdoppiarsi in più ruoli nella stessa partita.  Alessandro ci spera, anche se come ruolo e caratteristiche Prandelli sembra preferirgli Giaccherini. 

 

©Riproduzione riservata
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy