Per Isla e Sissoko profumo di Roma

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – R.Maida) – “Siamo vicini all’acquisto di un giocatore importante, di grande qualità” . L’annuncio di Walter Sabatini ai microfoni di Radio Ies ha aperto uno spettro di ipotesi sul nome del professionista in questione.

In Francia confermano che possa essere Moussa Sissoko, centrocampista centrale stile Vieira, in scadenza di contratto nel 2013. La Roma lo studia da un anno e sembra aver rotto gli indugi. Sissoko, 23 anni ad agosto, ha già comunicato ai dirigenti del Tolosa che andrà via alla fine del campionato. Ed è ovviamente attratto dalla prospettiva di giocare in Italia. Piace ad altre squadre, in tutta Europa, ma Sabatini si è mosso per tempo e sfruttando la posizione contrattuale del giocatore, francese di origine maliana, potrebbe acquistarlo a un prezzo vantaggioso: 7-8 milioni.

IL RESTO – Ma dal taschino dei dirigenti della Roma potrebbero spuntare altre idee, altri piani di rafforzamento. Sempre a centrocampo interessano Yann M’Vila del Rennes, nazionale francese, e il danese Christian Eriksen dell’Ajax, classe ’92, talento immenso: recentemente ha confessato le sue simpatie romaniste, che non guastano. Sono due obiettivi difficili da raggiungere perché costosi e molto conosciuti su scala europea, ma Sabatini tiene il radar acceso. Sempre per il centrocampo, il brasiliano Paulinho del Corinthians, 23 anni, è stato già offerto a Sabatini, che avrebbe due settimane per chiudere. Arrivi in vista anche in difesa, dove uno tra Otamendi e Garay può aiutare Stekelenburg a sentirsi più protetto. Otamendi (’88) gioca nel Porto, Garay (’86) nel Benfica: sono due argentini che rispondono al profilo preteso da Luis Enrique. Giovani, bravi, coraggiosi.

IL PALLINO – Nel reparto esterni poi, dove la Roma è fragile sia in quantità che in qualità, il principale osservato rimane Mauricio Isla, al momento infortunato. Ma l’Udinese ha appena confermato che non lascerà partire il suo giocatore più richiesto per meno di 15 milioni. Nonostante il ginocchio rotto? Esatto. Pochi giorni fa, i Pozzo hanno rifiutato una proposta dell’Inter. Ieri si sono diffuse indiscrezioni su un contatto per Dennis Aogo, terzino sinistro classe ’87 dell’Amburgo, ma sia la società che l’entourage del giocatore smentiscono. «Magari però la chiamata arriverà nei prossimi giorni…» ha spiegato via telefono dalla Germania il procuratore Gordon Stipic.

IL GIOVANE – Per completare la rosa alla Roma piace tanto anche Mattia Destro, classe ’91, autore di sei gol in campionato con il Siena. E’ compagno di attacco di Borini nell’Under 21. Il suo cartellino è a metà tra Genoa e Siena, che ne riscatterà a giugno la comproprietà. Sabatini ne parlerà nei prossimi giorni a Perinetti, direttore generale uscente del Siena, con cui ha in programma un incontro, mentre con Preziosi si è già portato avanti. La Roma ha buone possibilità di chiudere. Il Genoa potrebbe avere in cambio Borriello, che quasi sicuramente rientrerà dal prestito alla Juventus, sempre che il giocatore accetti di tornare nella squadra con la quale stabilì il record personale di gol (19) nel campionato 2007-08. In attacco, intanto, la Roma non ha abbandonato l’idea Hernandez (Palermo).

DODO’ – Non è ancora stato annunciato, infine, l’ingaggio di Dodò dal Corinthians. Succederà nelle prossime settimane, quando il ragazzo avrà superato le visite mediche. Il Corinthians qualche giorno fa ha provato a rinnovargli il contratto per non perderlo a zero il 31 luglio ma la risposta è stata negativa. (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy