Osvaldo, sei partite e sei reti. Con la Roma e l’Italia al ritmo di un grande cannoniere

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – A.Polverosi) Sei partite, sei gol. Sarà pure un giocatore che non si impegna (e se lo dice Zeman, l’unico a seguire, anzi, a dirigere, tutti gli allenamenti della Roma, gli si può dar torto solo se gli si dà del bugiardo e non è il nostro caso), ma se un attaccante gioca 6 partite e fa 6 gol, chissà che combinerà quando comincerà anche a impegnarsi. Questo è l’inizio di stagione di Pablo Daniel Osvaldo, centravanti della Roma e della Nazionale. Con la maglia giallorossa ha segnato contro il Catania, l’Inter a San Siro (gol strepitoso su assist strepitoso di Totti) e la Juve a Torino (inutile rigore); con la maglia azzurra ha realizzato una doppietta a Sofia contro la Bulgaria, decisiva per il 2-2 finale, e venerdì sera in Armenia su assist di De Rossi. Un gol tutto romanista e, visti gli autori, un gol tutto per Zeman.

CON BALOTELLI – A Erevan, Osvaldo ha fatto coppia con Giovinco, come era successo a Sofia contro la Bulgaria e anche allora il romanista era stato promosso (e te credo, con una doppietta…) e lo juventino bocciato. E’ accaduto di nuovo in Armenia, anche grazie alla rete di Osvaldo, un colpo di testa che sembrava un colpo di incudine, tant’era la forza con cui ha mosso i muscoli del collo. Martedì, a Milano contro la Danimarca, farà coppia con Balotelli. I due hanno giocato insieme una sola volta, all’Olimpico contro l’Uruguay, e non era stata una partita facile, tant’è vero che i campioni americani avevano vinto uno a zero. […]
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy