Ora c’è la fila per venire alla Roma

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – G.D’Ubaldo) – Il primo posto in classifica e la striscia record di vittorie lascia riflessi positivi anche sul mercato. Non solo per la valorizzazione di alcuni giocatori. Pensate un po’ se continua così quanto potranno essere pagati a giugno Strootman, Pjanic o Benatia. Tanto per fare solo tre nomi. Ma con l’effetto Garcia è cresciuto l’appeal della Roma in giro per il mondo e anche tra gli operatori di mercato. C’è la fila di procuratori a Trigoria, per offrire giovani e non. Walter Sabatini riesce a fare filtro, a selezionare i contatti. E poi la selezione avviene in modo naturale, secondo le abitudini del direttore sportivo. Che ama lavorare a fari spenti e fa monitorare tutte le fonti di informazione. Se un procuratore rivela che un suo giocatore piace alla Roma il direttore sportivo cancella il suo nome dal suo taccuino. La scorsa estate saltò un’operazione giunta in dirittura d’arrivo perché l’agente rese pubblica la trattativa.

La Roma è vigile sul mercato è potrà fare uno, al massimo due ritocchi a gennaio. A cominciare dal centrocampo. Per puntellare un organico che sta offrendo un rendimento straordinario. Ma Sabatini è già al lavoro per la prossima estate. Gli propongono calciatori di tutte le nazionalità e sa che potrà muoversi senza avere più il fardello di ingaggi pesanti di giocatori che vanno in scadenza. Potrà continuare a lavorare sui giovani. Per dare un seguito a questa Roma da record, che rincorre un sogno chiamato scudetto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy