Oltre al brasiliano sono 10 i romanisti in giro per il mondo

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – R.Maida) –  Con un po’ di orgoglio e un po’ di fifa, nel senso di paura e non di federazione, la Roma osserva i suoi ragazzi in giro per il mondo nella seconda sessione di partite internazionali. Oltre a Castan, saranno impegnati dieci giocatori: i quattro azzurri De Rossi, Destro, Osvaldo e Balzaretti affronteranno la Danimarca a San Siro; l’Under 21 Florenzi si giocherà la qualificazione agli Europei del 2013 a Kalmar, in Svezia, cercando di difendere l’1-0 ottenuto nella partita d’andata a Pescara; Bradley giocherà Stati Uniti-Guatemala a Kansas City, la città americana diventata popolare grazie ad Alberto Sordi; Pjanic è rientrato dall’infortunio in tempo per Bosnia-Lituania; Stekelenburg difende la porta dell’Olanda in Romania, dove non troverà dall’altra parte Lobont a causa del brutto colpo incassato alla milza un mese fa. Più scomoda la trasferta di Ivan Piris, che con il Paraguay affronta il Perù nella sua Asuncion: tornerà a Trigoria non prima di giovedì. Al gruppo andrebbe aggiunto anche il portiere della Primavera, Svedkauskas, selezionato per l’amichevole contro la Turchia nella Lituania Under 19.

LA RIPRESA – Ieri, intanto, il resto della truppa romanista ha ricominciato il lavoro a Trigoria. L’allenamento, che nel pomeriggio ha schivato di pochi minuti il fastidio del maltempo, è stato seguito con attenzione da Fenucci e Sabatini, aspettando il ritorno di Baldini che era a Londra per motivi personali. Sabatini si è anche fermato per qualche minuto a parlare con Zeman (tema: le tante notturne che aspettano la Roma nel prossimo mese, sgradite all’allenatore), mentre i giocatori sudavano sui famigerati gradoni. […]
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy