Oggi a Trigoria parola agli azionisti

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport-A.Ghiacci) L’appuntamento è per oggi pomeriggio a Trigoria. In programma c’è l’assemblea degli azionisti della Roma. Ordine del giorno? Ratifica delle delibere ufficializzate dall’ultima riunione del consiglio di amministrazione, quella del 6 ottobre scorso, e relazione sulle remunerazioni, che poi proprio i membri del cda hanno deciso di non percepire. Nella scelta, molto probabilmente, ha giocato un ruolo decisivo il difficile andamento finanziario della società, che comunque sta seguendo il piano stabilito per rientrare quanto prima nei parametri che serviranno a rispettare i criteri del fair play finanziario. Né il presidente James Pallotta né il suo predecessore Thomas Di Benedetto (oggi consigliere semplice). Neanche il vice presidente Joe Tacopina e gli uomini di Unicredit Roberto Cappelli e Paolo Fiorentino: nessuno percepisce soldi per gli incarichi al vertice. Ai piccoli azionisti sarà confermato che il compenso annuale massimo per l’intero cda ammonta a circa 1,28 milioni di euro lordi. Gli stipendi più onerosi risultano quelli dei dirigenti Franco Baldini e Walter Sabatini che percepiscono circa 600 mila euro netti a testa ogni stagione. A proposito di delibere del cda, invece, c’è invece da presentare l’approvazione del bilancio a giugno 2012: i conti della Roma risultano in rosso per poco meno di 60 milioni di euro. Sarà poi il turno degli interventi dei piccoli azionisti. (…) C’è grande attesa per la comunicazione della scelta del terreno su cui costruire il nuovo impianto. I tempi si stanno allungando e la Roma non ha ancora fatto sapere nulla: in tanti ora, tra tifosi, appassionati e soggetti interessati hanno cominciato a chiedersi quando ci sarà l’annuncio. Stamani scatta la vendita dei biglietti per il derby, con la fase di prelazione riservata agli abbonati di Curva Sud.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy