Mutti: “Heinze andava espulso”

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport) Mutti a rischio? Sembra di no.

Zamparini ha parlato con l’allenatore prima della gara e durante l’intervallo, ha notato una reazione nella ripresa anche se non c’è dubbio che le 3 sconfitte di fila del Palermo nascono da una indubbia involuzione. Il presidente si prende un giorno di riflessione, valuterà tanti aspetti ma la prima impressione è quella che l’allenatore resterà al suo posto. L’alternativa eventualmente è la più semplice, richiamare in panchina Devis Mangia. La prossima trasferta a Lecce certo sarà veramente delicata (…)

GOL TAGLIA GAMBA – Mutti è avvilito per il ripetersi di errori banali che pregiudicano i match. Ma è rinfrancato da un secondo tempo di tutt’altro stampo anche se un po’ confusionario e poco fortunato. «Il gol che abbiamo preso immediatamente ha cambiato la partita. Ci siamo trovati in una situazione capovolta, pensavamo noi di attaccare gli spazi che la Roma concede e invece abbiamo dovuto cambiare atteggiamento. Soprattutto il come abbiamo preso il gol ci ha tolto sicurezza: è stata una leggerezza, un imbarazzo nella gestione della palla (da parte di Munoz, ndc) che ha provocato poi altri errori. Nel primo tempo non siamo stati in gara, ma la ripresa è stata un’altra cosa. Siamo stati continui e arrembanti».

LA PROTESTA – Senza alzare la voce, Mutti protesta anche per certe decisioni arbitrali: «Noi abbiamo subito tante ammonizioni, alla Roma non hanno espulso un giocatore per fallo da ultimo uomo su Hernandez. Heinze meritava il rosso, l’ho detto al quarto uomo, a Siena per un caso simile abbiamo subìto una decisione arbitrale devastante (espulsione di Balzaretti, ndc) che stiamo pagando ancora adesso. L’episodio per me era chiaro, Hernandez aveva preso il sopravvento ma è arrivata solo un’ammonizione. Non c’è lo stesso metro di valutazione soprattutto per certe squadre».

Panchina a rischio? «Dopo la gara non ho sentito Zamparini ma so che è vicino alla squadra in questo momento delicato, Bisogna avere la calma per lavorare senza esasperare i toni, il Palermo ha una buona classifica, dobbiamo difenderla. Lavoreremo sotto l’aspetto dell’autostima e ricominceremo dal secondo tempo.(…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy