Il campo è un’incognita

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – A.Ghiacci) – Freddo, tanto freddo. Temperatura vicino allo zero. La Roma sapeva che a Verona avrebbe trovato un clima molto rigido: scesi dall’aereo i giallorossi si sono trovati davanti la neve accumulata nei giorni scorsi. 

 

Ieri a Verona pioveva, mentre il manto erboso del Bentegodi era coperto dai teloni. Oggi le temperature dovrebbero essere leggermente più miti ma non si conoscono le condizioni del campo sul quale la Roma dovrà giocare. Quello che si sa è che finora, nelle due occasioni in cui Zeman e i suoi si sono trovati a giocare sotto l’acqua, è andata male: due sconfitte, entrambe per 3-2, a Parma e all’Olimpico contro la Lazio.  (…)

PRECAUZIONI – Il Chievo ha provveduto da pochi giorni alla rizollatura del proprio campo, successivamente coperto dai teloni per evitare che la neve lo rendesse impraticabile. Un po’ di apprensione, però, c’è. Lo hanno confermato i rappresentanti del club veronese: «Il campo è stato rifatto, i lavori sono terminati pochi giorni fa, prima della gara che il Verona ha giocato contro l’Ascoli (si parla del campionato di serie B, ndi). Questa settimana il campo è rimasto coperto, stiamo facendo il possibile rimuovendo la neve accumulatasi sui teloni. Qui ha nevicato davvero tanto. Ora piove ma in effetti il clima è peggiore di quello che ci si potesse aspettare». (…)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy