Garcia: “Saremo gli outsider”

“Ho rispetto per tutte le squadre del girone ma senza paura, tutti ci vedono già fuori, ma noi ce la giocheremo e cercheremo di fare l’exploit”

di finconsadmin

Si dice “fare buon viso a cattivo gioco”. E avendolo fatto via radio, attraverso le antenne della nuova emittente della società giallorossa, Roma Radio, il buon viso non c’era neanche bisogno di mostrarlo, come riporta l’edizione odierna del Corriere dello Sport. Resta il cattivo gioco, un sorteggio davvero malefico con la pallina contenente quel nome fatidico rimasta sola soletta in fondo all’urna ad aspettare il responso finale che ha tolto anche qualsiasi attimo di suspance. Di girone era rimasto ormai solo quello: il peggiore.

E allora Rudi Garcia ha indossato la grinta dei giorni migliori e ha rilasciato poche ma sentite parole. Ci sarà da soffrire? Anche per le altre. «Mi sembra che non abbiamo scelta, il sorteggio va così e sapevamo di avere sicuramente due avversari di alto livello. In questo caso due delle migliori del momento, i campioni di Germania e Inghilterra. E’ un bel sorteggio, mi piace, saremo gli outsider. Non dimentico il CSKA di Mosca, una squadra che ha iniziato presto la preparazione e che troveremo nel pieno della loro stagione, quindi più avanti di noi sotto il profilo atletico. Ho rispetto per tutte queste squadre ma senza paura, tutti ci vedono già fuori, ma noi ce la giocheremo e cercheremo di fare l’exploit».
La Roma paga oltremodo la quarta fascia«Eravamo in quarta fascia, manca ancora qualcosa alla Roma ma in campo faremo di tutto per mostrare che non siamo solo un outsider che andrà in campo con poca voglia e altrettanta poca convinzione. Sono sicuro, i giocatori daranno tutto. Ci sono il 20% di chance per una squadra di quarta fascia di passare il turno, cercheremo di essere pienamente in questo 20%».
Venderemo cara la pelle e se il sorteggio è andato male per noi non è andato bene neanche per le due favoritissime del gruppo. Nella passata stagione la delusione per la mancata conquista di uno scudetto possibile fino ad un certo punto, era stata edulcorata dall’Europa ritrovata, quella di prima classe, la Champions che Totti sognava di rigiocare prima di smettere con il calcio. Per la Roma gli avversari difficili arrivano subito.
Francesco Totti ha comunque commentato il sorteggio a modo suo, dal suo sito. «C’era tanta attesa e finalmente è arrivato il giorno dei sorteggi per la Champions League: il nostro è un girone indubbiamente duro, si tratta di squadre fortissime ma allo stesso tempo sarà affascinante affrontare club di questo livello»Gli toccherà invece il palcoscenico di Monaco di Baviera dove peraltro ritrova due ex compagni di squadra. Uno che se n’è appena scappato a gambe levate dalla Roma e che si ritroverà presto e per due volte contro i giallorossi, Benatia. L’altro si chiama Pep Guardiola che con Totti ha addirittura giocato nella sua unica e non troppo fortunata stagione in maglia giallorossa, stagione 2002-03, con sole 4 presenze al suo attivo. Nel City invece, Totti ritroverà un suo vecchio avversario di derby, quel Kolarov che fu portato alla Lazio proprio dall’attuale direttore sportivo giallorosso Sabatini.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy