Garcia prepara una doppia Roma

Sabatini gli ha messo a disposizione una rosa lunga così. Quasi un dovere approfittarne, ma senza sbagliare le scelte, ovvio.

di finconsadmin

Garcia conta i suoi giocatori sparsi per il mondo con le loro nazionali e intanto pensa alla formazione che dovrà mettere in campo sabato 13 contro l’Empoli e mercoledì contro il Cska di Mosca per la prima di Champions League all’Olimpico. La partita da non sbagliare per mille ragioni al mondo, mentre Bayern Monaco e Manchester City se le suoneranno di santa ragione. 

Come riporta oggi il Corriere dello Sport Garcia pensa a una doppia Roma. D’altronde Sabatini gli ha messo a disposizione una rosa lunga così. Quasi un dovere approfittarne, ma senza sbagliare le scelte, ovvio. Così Garcia vorrebbe averli tutti a Trigoria, vorrebbe capire se Holebas può giocare già ad Empoli, come sta Maicon, se la difesa alla greca può essere riproposta di sana pianta in campionato. E se Castan recupera, almeno per la Champions.
Il francese si arrovella ma intanto pensa alle due ipotetiche squadre da far scendere in campo alla ripresa. Una per l’Empoli e una per i russi. 
Naturalmente non si deroga dall’ormai collaudato 4-3-3. De Sanctis non si discute mentre in difesa potrebbe davvero giocare il tridente arretrato greco. Torosidis a destra, Manolas al centro (con Astori, in attesa di Castan) e Holebas, che sarebbe al debutto italiano a sinistra. Se non altro i tre greci dovrebbero capirsi tra loro. A centrocampo Pjanic con De Rossi e Nainggolan, in attacco Florenzi, Destro e Gervinho.
Contro il Cska Mosca invece, potrebbero esserci 6 giocatori diversi rispetto a questa ipotetica formazione. In difesa potrebbe rientrare Castan, ormai sulla strada del completo recupero, mentre a sinistra Garcia potrebbe ripresentare Ashley Cole, uno che la Champions l’ha pure vinta. A centrocampo, con De Rossi squalificato, praticamente certo l’inserimento di Keita davanti alla difesa. E in attacco un Totti “fresco” con Iturbe e Gervinho a corrergli intorno. Naturalmente Garcia sfrutterà anche la panchina e non è esclusa ad esempio una staffetta Destro-Totti e viceversa nell’arco delle due partite. Così come gli avvicendamenti Florenzi-Iturbe e Gervinho-Ljajic.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy