Garcia, attacco da inventare

di finconsadmin

La Roma ha la maglia numero 9 da assegnare a qualcuno. Almeno per il momento, fino a quando il ginocchio di Destro farà le bizze. Il Corriere dello Sport insiste su questo argomento evidenziando come Garcia rischia seriamente di andare a Livorno per la prima di campionato senza un centravanti di ruolo. Più o meno come sabato scorso a Terni quando in avanti Garcia ha schierato il sempiterno Totti come terminale offensivo coadiuvato da Florenzi e Lamela. In realtà Totti dopo due minuti si è spostato ed è andato a fare il… Totti; Lamela si è spostato al centro dove non ha mai visto né il pallone né la porta asfissiato dalla difesa a cinque della Ternana, mentre Florenzi ha saputo tradurre sul campo le idee di Garcia, muovendosi molto, offrendosi senza palla e intervenendo come assist man nei due gol segnati dalla Roma (Balzaretti e Strootman) contro gli umbri.

 

E allora, a meno di clamorosi acquisti prima di domenica, Garcia sarà costretto a fare di necessità virtù. Avrà già il problema di sostituire Strootman, ma dovrà necessariamente inventarsi un attacco che non era nella sua testa al via della preparazione. A meno che non cambi il modulo, optando per il più maneggevole 4-2-3-1.

 

Veniamo ai nomi. Il tridente più ovvio e probabile è quello con Lamela-Totti-Florenzi che assicura gran possesso palla fino ai venti metri finali, ma poi necessita di qualcuno che vada dentro. Altra soluzione, il Lamela-Totti-Gervinho, con Florenzi al posto di Strootman. Tridente più offensivo ma che dà meno garanzie in fase di copertura in fase di non possesso. 

 

Questo passa il convento Roma. In assoluto non è il massimo, ma se la squadra comincia a girare come vuole Garcia può bastare ed avanzare per battere il Livorno. Intanto Sabatini è sul mercato per cercare una soluzione (Gilardino? Matri?), in attesa che Destro dia qualche segno incoraggiante di ripresa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy