Europa League sicura solamente alzando la decima Coppa Italia

di finconsadmin

(Corriere dello Sport – F.Ufficiale) Il successo di Torino ha riaperto scenari europei per la Roma. All?Europa League i giallorossi ci possono arrivare in due modi.
Anche per la stagione 2013-14, l?Italia potr? schierare sei club ai nastri partenza delle due coppe europee: tre in Champions League e altrettanti in Europa League, dove, per?, per stabilire le nostre rappresentanti si dovr? passare attraverso un complicato gioco di intrecci. Cerchiamo, quindi di fare un minimo di chiarezza, ricordando che in caso di parit? di punti in classifica fra due o pi? formazioni si terr? conto dei risultati negli scontri diretti (classifica ?avulsa?).

CHAMPIONS LEAGUE – Qui ? tutto chiaro. La squadra che vince lo scudetto e la seconda classificata accederanno alla Champions League direttamente dalla fase a gruppi. La terza, invece, entrer? in scena nei play-off delle formazioni non campioni o quarto turno preliminare (andata 20 e 21 agosto, ritorno 27 e 28 agosto).
EUROPA LEAGUE – Sono ammesse la vincitrice della Coppa Italia, direttamente alla fase a gruppi (per le rappresentanti delle Nazioni che occupano i primi sei posti del Ranking Uefa), la quarta (dai play off del 22 e 29 agosto) e la quinta (dal terzo turno preliminare dell?1 e 8 agosto) in classifica. Questo dice il regolamento, che per? ha molte eccezioni.
CASO 1 – Se la vincitrice della Coppa Italia ? gi? qualificata per la Champions League, il suo posto ? reso vacante. Esso viene preso in Europa League dalla finalista (partendo dal terzo preliminare), mentre la quarta e la quinta della classifica scalano di un turno verso l?alto. Se anche la finalista ? gi? qualificata per la Champions o per l?Europa League, in Europa League va la sesta del campionato (partendo dal terzo preliminare), mentre la quarta e la quinta della classifica scalano di un turno verso l?alto.
CASO 2 – Se la vincitrice della Coppa Italia ? gi? qualificata per l?Europa League dalla posizione in classifica, il suo posto reso vacante viene preso dalla sesta classificata, che partir? dal terzo preliminare, mentre la quarta e la quinta scalano di un turno verso l?alto.
CONCLUSIONE – Appare chiaro che – in ottica Roma – arrivare in finale di Coppa Italia (contro la Lazio) aumenterebbe le percentuali di una qualificazione in Europa League, anche se ci sarebbe l?assoluta certezza solo in caso di vittoria del trofeo, che per la societ? giallorossa sarebbe il decimo. Altrimenti la squadra di Andreazzoli deve ?puntare? al quarto o quinto posto, mentre il sesto sarebbe fin troppo legato all?esito dell?atto conclusivo della Coppa.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy