Dubbio Totti. Pjanic ci sarà

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – R.Maida) Pjanic gioca. Totti è recuperabile ma forse sarà risparmiato in previsione del turno infrasettimanale.Lamela è irrefrenabile. Sono le notizie dell’allenamento del giovedì della Roma, che ha dato qualche risposta in vista della partita di domenica sera contro l’Udinese.

LE PROVE – Zeman ieri ha provato una formazione molto credibile: in difesa c’erano da destra a sinistra Piris, Marquinhos, Castan e Dodò. A centrocampo De Rossi, Tachtsidis e Pjanic. In attacco Lamela, Osvaldo e Destro. La Roma potrebbe anche giocarsela così. Il grande dubbio è Dodò: se una settimana fa era «al cinquanta per cento» secondo l’allenatore, può essere pronto per l’esordio in serie A? Al momento la logica dice di no, anche se i medici lo hanno dichiarato abile e arruolato già prima della trasferta di Genova. E allora come terzino sinistro potrebbe essere schierato Marquinho (senza esse ), già utilizzato sulla linea difensiva da Luis Enrique. La terza opzione è l’allargamento di uno dei due centrali brasiliani – Marquinhos o Castan – con il rientro tra i titolari di Burdisso, che ha superato i problemi alla schiena. Mancano due giorni, Zeman vuole pensarci bene. Di sicuro non sarà disponibile Balzaretti (oggi gli esami al polpaccio: rischia un mese di stop). E lo stesso Taddei, per un risentimento muscolare, è quasi sicuramente out. Sarà in ogni caso una difesa inedita.

 

 

 

MEDIANA -E potrebbe essere nuovo anche il centrocampo. Florenzi è affaticato e non riesce ad allenarsi bene, dopo aver corso come un ossesso per settimane. Per una volta accetterà di buon grado di lasciare il posto a Pjanic, che ha dimostrato di essere in ottima forma negli ultimi allenamenti. Il terzetto De Rossi-Tachtsidis-Pjanic non si è mai visto dal primo minuto nelle prime sette partite della Roma. C’è sempre una prima volta.

 

ATTACCO – Soprattutto se dovesse mancare Totti, che sta facendo un lavoro differenziato per non sovraccaricare il ginocchio infortunato. Lo stesso succederà oggi. Se tutto va bene, Totti potrà allenarsi con il gruppo soltanto domani. Difficile che Zeman lo mandi in campo, pensando alla trasferta di tre giorni dopo a Parma. La sua eventuale assenza – si diceva – è un’occasione di rilancio per Pjanic, che sulla linea sinistra troverebbe un giocatore che cerca la profondità: Destro. Zeman ha già spiegato che Pjanic e Totti si pestano i piedi, essendo «giocatori di costruzione» . In questo caso, forse, il problema non si pone. Così come non esistono dubbi sugli altri due attaccanti: Osvaldo ha la migliore media-gol della serie A, Lamela ha segnato due gol in partitella e si candida ad arricchire il suo tesoretto in campionato. Di questi tempi, l’anno scorso, muoveva i primi passi nel calcio italiano. Oggi si è già sistemato nella prima classe della lista marcatori, con tre reti in sei partite da titolare. Non male per un ragazzo di vent’anni.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy