Destro, tutti lo vogliono ma Pallotta dice di no

Tra Roma e Chelsea c’è stato un tentativo di accordo: scambio Fernando Torres-Mattia Destro, più 24 milioni per il club giallorosso.
Tentazioni

di finconsadmin

Con Walter Sabatini non si può mai sapere. Spesso e volentieri non lo sa neppure il resto della dirigenza della Roma: viene e va, si sposta in piena autonomia e se può chiude gli affari che gli pare, come riporta l’edizione odierna del Corriere dello Sport. Quindi non ci meraviglieremmo se il direttore sportivo della Roma uscisse allo scoperto d’improvviso con una preda diversa in mano. Per esempio Eder Alvarez Balanta, i cui agenti ieri erano a Milano.

Oggi come oggi l’uomo destinato a rinforzare la difesa romanista sembra davvero Marko Basa, montenegrino del Lilla, attualmente ai box per un infortunio muscolare ma destinato a tornare in campo in un paio di settimane. Tra i suoi malesseri e l’arrivo a Roma di Manolas non c’è fretta, dunque il tesseramento dell’uomo nominato personalmente da Garcia può aspettare qualche giorno. Probabilmente fino a lunedì: poi il Lilla si prenderà i suoi 5 milioni e tutti saranno contenti, l’allenatore della Roma per primo.
Questione Fernando Torres. Oggi è un di più nel Chelsea di Mourinho, mentre in Italia molti sono convinti di poterlo ristrutturare e utilizzare a dovere. Anche ieri Sabatini ha incontrato i rappresentanti del giocatore, per annusare l’aria. Tra Roma e Chelsea c’è stato anche un tentativo di accordo: scambio con Mattia Destro, più 24 milioni per il club giallorosso. Il Chelsea ci ha pensato un attimo e ha detto no: affare troppo sbilanciato. Uno scambio con Torres potrebbe anche essere ragionevole,  mentre andare a cercarsi un centravanti nelle ultime ore dopo aver ceduto Destro diventerebbe paurosamente stressante.
Quel che la Roma trova difficile è resistere a questo assedio di sirene. Quindi i contatti con il Chelsea per parlare di Torres sono stati comunque portati avanti, tanto che a un certo punto, anche ieri, il Milan si è sentito perduto, chiuso all’angolo. Poi c’è stato il sorteggio dei gironi di Champions League e l’intervento diretto del presidente della Roma, James Pallotta: «Destro non è in vendita. Al cento per cento. Non lo è mai stato e mai lo sarà. Abbiamo ricevuto molte offerte per Mattia, ma non si muove» .
La Roma ha bisogno di un centravanti robusto da utilizzare in caso di necessità quando né Totti né lo stesso Destro saranno in forma, tuttavia per aggiungerlo bisognerebbe prima trovare una sistemazione a Borriello. Intanto Destro si prepara al campionato e soprattutto al matrimonio: il primo settembre, ultimo giorno di mercato, sposa Ludovica e questa sì è una svolta di vita.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy