De Sanctis via i sospetti “Presto il rientro”

Garcia ha deciso di non fargli giocare le amichevoli negli Stati Uniti soltanto per evitare possibili traumi, ma già in Austria, nel secondo ritiro della Roma, dovrebbe tornare in gruppo.

di finconsadmin

« Se qualcuno guarda gli allenamenti, può tranquillamente capire che il rientro avverrà presto, forse con qualche giorno d’anticipo ». Morgan De Sanctis allontana i sospetti, e in effetti si nota che le sue condizioni sono discrete. Garcia ha deciso di non fargli giocare le amichevoli negli Stati Uniti soltanto per evitare possibili traumi. Ma già in Austria, nel secondo ritiro della Roma, dovrebbe tornare in gruppo. « Non mi sorprendo se qualcuno fa qualche osservazione – ha detto De Sanctis a Roma Channel – visto che non mi sto allenando con la squadra. Ma mi ricompatterò. E salvo imprevisti dell’ultim’ora sarò a completa disposizione per il 30 agosto ». Cioè per l’inizio della stagione: « Garcia ha parlato di gerarchie. C’è stima tra di noi ed è frutto del lavoro che abbiamo portato avanti insieme ». Non per questo boccia l’altro portiere Skorupski, anzi: « Non so cosa pensi la Roma. Ma Lukasz ha delle qualità e pensare che possa essere già quest’anno il titolare è una cosa che ci sta. Credo che con i dovuti miglioramenti e con l’applicazione, Skorupski sia in grado di rappresentare il presente e il futuro di questa società ». De Sanctis lo sta aiutando: « Di consigli gliene do in continuazione. Ma il suo vero privilegio è di poter lavorare in una squadra di campioni. Non deve farsi sfuggire questa opportunità perché giocare nella Roma a 23 anni con grandi prospettive capita una volta nella vita ».

Sulle potenzialità della squadra, De Sanctis chiarisce: « La Juve ha perso Conte, che a detta di tutti era importantissimo. Però non canterei vittoria troppo presto. Qualcosa abbiamo rosicchiato ma poi è il campo che esprime i verdetti e loro restano in vantaggio rispetto alle altre ». Roma regina del mercato? « Non lo so, questi sono discorsi parziali. Il mercato non è finito, possono starci dei cambiamenti. Per il momento abbiamo una rosa adeguata ». E De Sanctis spera che non ci siano scossoni. E Seydou Keita ha parlato all’emittente francese RFI.fr, rivelando: « La Roma mi ha fatto un’offerta già a marzo. E io sono felice di averla accettata. Voglio dimostrare di poter dare ancora molto alla mia età, ho vinto tanto e non ho pressioni. Il Mali? Finché sarò in grado, non lascerò la mia nazionale. Si cambia club, non il Paese… ».

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy