De Rossi: “Una Roma da vertice: era nei piani”

di Redazione, @forzaroma

Veni, vidi, vici, Pjanic… James Pallotta si gode la sua Roma festeggiando il blitz improvviso nella Capitale che ancora una volta ha portato bene.

 

Come riporta l’edizione odierna del Corriere dello Sport, ancora una volta tra i migliori in campo. In collaborazione con De Sanctis, Daniele De Rossi ha evitato un gol che poteva indirizzare e cambiare le sorti della partita. Ha chiuso con la fascia da capitano e con l’abbraccio infinito della curva Sud alla quale ha regalato anche la sua maglietta.

 

E’ rimasto alla Roma per vivere serate come queste… «E’ la parte più bella del nostro mestiere. E’ presto, ma possiamo parlare di una squadra veramente forte, in grado di fare grandi cose». Il salvataggio su Pandev?«Il vero miracolo lo ha fatto De Sanctis, ha dimostrato di essere un portiere fenomenale, se non l’avesse toccata non l’avrei presa nemmeno con la moto».

 

Solo un gol subito, 22 gol fatti.Incredibile, come è possibile?
«Abbiamo lavorato tanto e tutti insieme. Abbiamo fatto cose egregie, si difende in undici. Voglio spendere due parole per Borriello. Per me il migliore in campo, anche se l’assenza di Totti si è fatta sentire. A inizio anno lo davano in partenza per il Genoa, la Cremonese, la Nocerina… E’ l’esempio di professionalità per la squadra. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy