Così è rinato il muro De Sanctis

I segreti della rinascita di De Sanctis: determinazione, professionalità, dieta e l’utilizzo di speciali palloni, più piccoli e leggeri

di finconsadmin

Morgan De Sanctis è pronto. Come aveva promesso, il portiere giallorosso è tornato abile e arruolabile dopo l’intervento al gomito al termine della scorsa stagione. Con il suo ritorno sono finiti anche i dubbi dei maligni sulle condizioni dell’ex Napoli, che contro l’Aek ha sfoderato una prestazione da grnade campione. De Sanctis è tornato più forte di prima

I segreti del ritorno in campo del portiere sono la determinazione e la professionalità del giocatore, che a 37 anni si impegna come fosse un ragazzino. Ha inciso anche la dieta: De Sanctis ha infatti perso 3.5 kg dandogli più reattività tra i pali, sviluppata anche grazie all’utilizzo di palloni più piccoli e leggeri.

Contro la squadra greca, De Sanctis è stato letteralmente un muro, costretto a sei interventi dei quali due prodigiosi per fermare gli attaccanti dell’Aek.

Come riporta il Corriere dello Sport, l’importanza di De Sanctis è strategica anche nello spogliatoio: il suo carisma è rispettato e davanti le telecamere parla da autentico leader.

Al futuro ancora non ci pensa: a marzo compirà 38 anni e a fine stagione penserà all’eventuale rinnovo o no: «Potrei anche smettere a fine stagione, magari con uno scudetto. Mica voglio parare fino a 50 anni».

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy