Corsia destra, sfida Debuchy-Van der Wiel

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – A.Ghiacci) – Non solo centrali. Perché a Trigoria sono sempre alla ricerca anche di difensori esterni. Uno, soprattutto, a destra. Perché a sinistra è stato già preso Dodò sul quale in tanti, a partire dal ds giallorosso Sabatini, sono pronti a scommettere.

Il nome che è sottolineato in casa-Roma è quello di Mathieu Debuchy, esterno che ha partecipato con la Francia all’Europeo e che compirà 27 anni a fine luglio. Il giocatore ha rappresentato una delle rivelazioni della rassegna ucraino-polacca e il Lilla, proprietario del cartellino, ha fissato il prezzo: 8 milioni di euro. La Roma vuole provarci, convinta che Debuchy abbia le giuste caratteristiche per essere “il destro” di Zeman, capace di andare su e giù per la fascia con efficacia e buon dinamismo.

 

OLANDA – L’Europeo che ha lanciato Debuchy, ha avuto l’effetto opposto con l’olandese Gregory Van Der Wiel, 24 anni, di proprietà dell’Ajax. «Vero, non ho dato il mio meglio, potevo fare di più. Ora deciderò con calma il mio futuro» ha fatto sapere l’esterno. E la Roma vorrebbe approfittare del fatto che le non ottime prestazioni in Ucraina hanno avuto l’effetto di far abbassare le pretese dell’Ajax. Oggi con 7 milioni Van Der Wiel si potrebbe portare a casa. Sabatini crede nelle potenzialità del giocatore, che nonostante la giovane età ha già accumulato esperienza di calcio a un certo livello. Anche l’olandese rientra nei piani giallorossi per un motivo tecnico-tattico: con il calcio di Zeman uno come Van Der Wiel andrebbe benissimo. Anche se la priorità è data dai rinforzi per il settore centrale, la Roma non perde di vista e resta vigile anche per quel che riguarda gli esterni. Per ora in organico ci sono Rosi, Josè Angel, Dodò e i giovani Crescenzi e Nego (…)

ALTRI – E un occhio della dirigenza giallorossa è sempre ben puntato anche su altri obiettivi, che non riguardano necessariamente la difesa. Anzi, si tratta di attaccanti. Uno in particolare. Quel Mattia Destro che ha attirato su di sé le attenzioni di Inter e Juventus oltre che quelle di Sabatini, che un tentativo già lo ha fatto ed è pronto a farne un altro. Consapevole però, che battere la concorrenza di nerazzurri (in netto vantaggio) e bianconeri non è affatto facile. La Roma però, se dovesse capire che l’affare-Destro è a portata di mano, sarebbe pronta a pareggiare la cifra stanziata da Moratti (15 milioni) con 7-8 milioni di euro e i cartellini di Borriello e Bertolacci. I rapporti con il Genoa sono attivi e buoni, i giallorossi sono pronti a muoversi. (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy