C’è Eriksen nel futuro Roma

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – A.Ghiacci) – Il suo essere tifoso romanista, come era presumibile, non è passato inosservato a Trigoria. E allora la Roma si è messa al lavoro. Perché il club giallorosso considera Christian Eriksen il Lamela del centrocampo: un vero e proprio asso di soli 20 anni che garantisce già grande affidabilità e in prospettiva può diventare un grandissimo.

Il direttore sportivo Walter Sabatini lo aveva già seguito la scorsa estate, quando poi però decise, anche per motivi di prezzo, di virare su Miralem Pjanic. E, se c’è un ostacolo da superare, è proprio legato ai soldi. Perché su Eriksen, come era per Lamela, ci sono gli occhi dei migliori club del mondo, motivo per il quale il costo del cartellino non potrà mai essere basso. Sicuramente non inferiore ai 15 milioni che l’Ajax ha fissato come cifra di base.

TALENTO – Martin Eriksen, talento danese, in questi giorni è stato in nazionale in compagnia del giallorosso Simon Kjaer. E proprio con il centrale ha parlato della Roma. Una vera e propia passione, il giallorosso, per Eriksen, che «da piccolo quando giocavo ai giochi manageriali, prendevo sempre la Roma. E ancora oggi dopo le partite la prima cosa che faccio è guardare il risultato della Roma» . Centrocampista di grande qualità, gioca indifferentemente con entrambi i piedi. E proprio i piedi gli hanno permesso di guadagnarsi le attenzioni di Sabatini. Eriksen è molto simile a Pjanic, soltanto un po’ più strutturato fisicamente. Ma come, alla linea mediana della Roma non serve un ruba-palloni? Sì, ed Eriksen è in grado di assicurare un buon contributo alla fase difensiva. Con la differenza che quando il pallone ce l’ha la Roma – e Luis punta tutto sul possesso – servono giocatori in grado di partecipare attivamente al fraseggio, con uno o al massimo due tocchi. Eriksen inoltre, ha grande facilità nel trovare il passaggio vincente per i compagni: quest’anno, con l’Ajax, in 34 presenze, oltre a 6 gol, ha collezionato 16 assist. (…)

BENEDIZIONE – Clarence Seedorf, che di Ajax e di tecnica se ne intende, ha giudicato così Eriksen: «E’ un grande giocatore» . Il milanista non perde mai d’occhio il suo vecchio club e si augura che «si tenga stretto Christian, per ora è un talento che va preservato, sono davvero impressionato dalla sua tecnica e dalla sua visione di gioco»

GIOVANI – Intanto il ds del Bari, Angelozzi ha parlato di Adrian Stoian, centrocampista offensivo rumeno di 21 anni, in comproprietà tra il club pugliese e la Roma: «Siamo stati bravi – racconta il dirigente biancorosso – a rilevarne la comproprietà con la possibilità di riscattarne la metà per una cifra pattuita senza avere il controriscatto da parte della Roma. Con 300 mila euro avremo la sua metà»

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy