Bravo Dodò hai convinto anche Zeman

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – R.Maida) – L’ha visto con calma in dvd, come un bel film da gustare sul divano di casa, e dopo pochi minuti di calcio ha detto: ok, è buono. Zeman promuove Dodò, nome completo Josè Rodolfo Pires Ribeiro, che sarà il primo acquisto della nuova Roma.

Anzi, più che un acquisto è un rinforzo visto che non è stato pagato nulla. Terzino sinistro d’assalto, classe ‘92, tecnica di livello, fase difensiva da costruire, può essere un investimento interessante nella giovane squadra che ha in testa Baldini. (…)

 

I TEMPI Fermo dal 16 novembre per un grave incidente di gioco provocato da tale Bolivar, terzino dell’Internacional che gli ha procurato la rottura dei legamenti di un ginocchio, sta per recuperare la piena efficienza tanto è vero che Sabatini gli ha telefonato, chiedendogli di accelerare il viaggio in Italia. L’idea è di seguirne da vicino, con medici e preparatori di Trigoria, la fase conclusiva del recupero: quella del ritorno in campo. L’annuncio è imminente, anche se la Roma potrebbe anche aspettare la fine della Coppa Libertadores(…)

IL NODO Nel 2009 Dodò, considerato con molta fantasia l’erede di Roberto Carlos, era stato preso in prova dal Manchester United dopo un torneo sudamericano Under 17 vinto da protagonista con la maglia del Brasile. Ma dopo due settimane di allenamenti nel centro sportivo di Carrington, regno di Alex Ferguson, venne scartato e rientrò in Brasile. Il Corinthians l’ha poi prestato al Bahia, dimostrando di non credere troppo nelle qualità di questo ragazzo. Che poi ha deciso di non rinnovare e di firmare per la Roma. Il problema, oltre all’infortunio, è lo status di extracomunitario. Con due visti a disposizione, uno sarà occupato da Dodò.

I DUBBI Anche per questo, in attesa di una decisione definitiva di Zeman, è stato congelato l’acquisto dell’altro giocatore del Corinthians, il difensore centrale Leandro Castan. Classe ‘86, è stato bloccato da un paio di mesi. E Sabatini ha raggiunto anche l’accordo con la società brasiliana per circa 5,5 milioni, garantendo che non l’avrebbe reso pubblico fino al termine della Libertadores. Ma non è stato firmato nulla. Castan è un altro extracomunitario, che chiuderebbe per quest’anno le finestre sul mondo. Si parlava di una possibile naturalizzazione e di un passaporto italiano. Invece la Roma ha scoperto che per il momento la pratica non può essere avviata.(…)

SVILUPPI Castan rimane un romanista annunciato, quindi, con grandissime possibilità di approdo, ma si possono ipotizzare sorprese dell’ultim’ora. Se nei prossimi giorni Zeman e Sabatini si rendessero conto che è possibile acquistare un grande extracomunitario, rinuncerebbero a Castan. Che non sarebbe il primo giocatore della storia del calcio sedotto e abbandonato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy