Borini, che giornate! Confermato a Roma

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – R.Maida) – L’esordio in Nazionale, poi la certezza di restare alla Roma.

In poche ore Fabio Borini ha realizzato due meravigliosi desideri. Sabatini ha trovato l’accordo con il Parma per il rinnovo della comproprietà, che sarà ufficializzato a fine stagione. In pratica, la Roma non spenderà altri soldi dopo i 3 milioni e mezzo già investiti nei mesi scorsi, mentre il Parma avrà in cambio la metà di Okaka e la possibilità di immaginare successivi introiti generati dalla consacrazione di Borini nel grande calcio. In questa operazione di mercato, sono davvero tutti contenti. […]

LA PRIMA – Con i numeri e l’applicazione, Borini ha anche conquistato Prandelli. Che lo avrebbe convocato più avanti, lasciandolo all’Under 21 di Ferrara, ma ha scelto di accelerare quando lo ha visto ammucchiare palate di gol, l’ultimo dei quali domenica a Bergamo in una giornata antipatica per la Roma. Tanto più che in ossequio al codice etico, il cittì aveva escluso l’altro romanista Osvaldo che era stato espulso durante la partita con l’Atalanta. E allora, largo ai giovani incontentabili. Proprio a Genova, Borini aveva segnato la prima rete in serie A. «Sono dispiaciuto – ha raccontato – perché ho sbagliato un gol. Sarà stata l’emozione dell’esordio» .

LE FRASI – Sono parole di un ragazzo che non si fermerebbe mai, che correrebbe su e giù all’infinito. Parole più belle di quelle pronunciate alla vigilia di Italia-Usa ( «A me non potrebbe succedere di presentarmi in ritardo a una riunione, perché arrivo sempre venti minuti prima…» ) con un’innocenza che il compagno di azzurro De Rossi ha compreso e accettato, ma che i dirigenti della Roma non hanno gradito: non è la prima volta che Borini pronuncia delle frasi un po’ “disattente”. Dopo la famosa cena di squadra a Via Veneto, ad esempio, rivelò: «Io non c’ero. Forse in certi casi sarebbe meglio stare a casa» […]

LA PRIMA/2 – La squadra comunque ha imparato ad apprezzarlo per la qualità e la sostanza che mette in ogni partita. Non c’è nessun giocatore della Roma che arrivi a questo derby così in forma. «Per me sarà il primo – spiega Borini, che all’andata era in panchina – e sono curioso di viverlo. Ho notato che questa sfida a Roma è vissuta molto più intensamente che a Londra» […]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy