Bojan risponde presente

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – R.Maida) – «Mi sento bene, posso giocare» . Bojan Krkic ha recuperato, sorprendendo anche Luis Enrique che dava per scontata la sua rinuncia.

Il polpaccio è ancora ammaccato ma non gli ha impedito di salire sull’aereo che ha portato la Roma a Verona. Dunque può essere confermato il tridente che ha cominciato la partita con il Napoli: con gli altri due attaccanti Totti e Borini, a meno che l’allenatore non decida di promuovere Tallo dopo lo splendido assist che lo ha salvato dalla quindicesima sconfitta in campionato. (…)

 

KO ROSI – L’altra notizia del giorno è l’infortunio di Rosi, che ha interrotto l’allenamento di rifinitura con qualche minuto di anticipo a causa di un fastidio alla caviglia sinistra. Era stato toccato duro sabato contro il Napoli, ieri ha dovuto rinunciare al viaggio. Al suo posto è stato convocato Cicinho, che non gioca in campionato dal 4 dicembre ed era invisibile da un mese esatto (…). Ma sulla fascia destra probabilmente giocherà Taddei, nonostante un principio influenzale, con il ballottaggio Marquinho-Josè Angel sul lato opposto.

BALLOTTAGGI – I dubbi più forti sono in difesa e a centrocampo. Dietro, Kjaer ha un affaticamento muscolare. Farà un test stamattina. Se non sarà al cento per cento, verrà sostituito da De Rossi con Gago a muoversi da regista. In mattinata Luis Enrique aveva annunciato che De Rossi, ieri coinvolto in un leggero incidente stradale a Ostia (…), avrebbe giocato nel suo ruolo naturale. Ma ancora non sapeva dei problemi di Kjaer. L’eventuale rimescolamento, però, non certificherebbe gli altri due posti a centrocampo: se Marquinho scala sulla linea dei terzini, come nel secondo tempo di Roma-Fiorentina, in mezzo giocano Simplicio e Pjanic. Viceversa, l’escluso può essere ancora il silenzioso e romantico brasiliano, a cui non basta avere una media-gol da attaccante per ottenere fiducia. Perché Pjanic nella testa di Luis Enrique è sempre un pilastro: «Non lo vedo in calo. Ha fatto una stagione di altissimo livello, quasi in ogni partita. Non dimenticate che ha solo 22 anni» .

MIGLIORAMENTI – Nel frattempo, si è rivisto in gruppo Juan. De Rossi ha scherzato con lui all’inizio dell’allenamento : «Chi si rivede…» . La sua tabella di riabilitazione dopo l’infortunio al ginocchio capitato nel derby del 4 marzo è stata rispettata. Ma è difficile che possa Juan rientrare entro la fine del campionato, così come Burdisso che continua a correre come un forsennato. I due difensori però saranno pronti per il via della prossima stagione. Burdisso a luglio sarà ancora alla Roma, Juan forse no.

IL PORTIERE – E’ in bilico anche la situazione di Stekelenburg, che come previsto non è stato convocato. La sua stagione potrebbe ripartire direttamente con la nazionale olandese, nel ritiro che precederà gli Europei. La Roma è orientata a tenerlo ma non farebbe le barricate se Stekelenburg chiedesse di andare via dopo un anno che ha deluso tutti. (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy