Balzaretti. Arriva, s’allena e va subito forte

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – A.Ghiacci) A Roma è arrivato martedì sera. Hotel Majestic, Via Veneto, pieno centro della Capitale. Federico Balzaretti, nuovo esterno sinistro giallorosso, ieri si è risvegliato nella sua nuova realtà. Vicino all’albergo c’è lo studio legale Tonucci, dove ha sede la base operativa del consigliere e avvocato del club giallorosso Mauro Baldissoni: lì, in mattinata, ha firmato il triennale. «La Roma rende noto di aver sottoscritto con il Palermo il contratto per l’acquisizione a titolo definitivo di Federico Balzaretti, a fronte di un corrispettivo di 4,5 milioni di euro. Con il calciatore è stato sottoscritto un contratto con scadenza al 30 giugno 2015» . Ai soldi destinati al club rosanero vanno aggiunti i bonus che porteranno il totale a poco più di 5 milioni. Per quanto riguarda l’ingaggio invece, Balzaretti percepirà una cifra molto vicina a 1,5 milioni di euro netti a stagione. Il comunicato è arrivato nella serata di ieri, dopo che la giornata di Balzaretti era stata intensa, piena di impegni.

PASSI Il mancino infatti, dopo essere stato allo studio Tonucci, nel primo pomeriggio si è trasferito al Gemelli, dove ha effettuato la prima parte delle visite mediche, concluse poi al Campus BioMedico, struttura universitaria di medicina di cui la Roma si avvale da qualche mese a questa parte: il centro è vicino Trigoria e ha un contratto di consulenza con la società giallorossa. Tutto a posto, tanto che Balzaretti, nella seduta pomeridiana di allenamento, ha svolto lavoro sul campo. L’esterno ha ricevuto il saluto di Totti e De Rossi,(…)
LAVORO Come da programma l’acquisto di Balzaretti è stato portato a termine velocemente:
Il cartellino è costato 4,5 milioni più bonus. Tre anni di contratto a 1,5 per il giocatore è stato Zeman, una volta venuto a conoscenza della possibilità di prenderlo, a chiedere di fare in fretta. Mancano venticinque giorni al via del campionato, e il tecnico boemo sta cominciando a fare le sue scelte. Una di questa prevedeva, se possibile, che Balzaretti andasse in Austria, a Irdning, per il secondo ritiro in montagna dopo quello a Riscone di inizio luglio: l’allenatore è stato accontentato. Un giocatore come l’ex rosanero non avrà bisogno di molto tempo per entrare nei meccanismi del calcio zemaniano: è da sempre abituato a ricoprire il ruolo di esterno sinistro della difesa a quattro, a spingere e a difendere con le stesse intensità e affidabilità. (…)
ADDIO Che Balzaretti fosse una pedina importante, lo sapevano anche a Palermo. Hanno provato a trattenerlo, la società con un’offerta di rinnovo e futuro da dirigente, i tifosi con tantissimi messaggi lanciati via internet. Il giocatore, ieri, ha dato il suo addio: «Palermo e i palermitani mi hanno sempre accolto come uno di loro, facendomi sentire amato, coccolato ed importante. Nel momento in cui le nostre strade si dividono per una mia scelta di vita personale e professionale rivolgo al presidente, ai miei compagni, al Palermo e a tutti i suoi sostenitori, a Fabrizio Miccoli e Giulio Migliaccio un sentito grazie. Un ringraziamento al quale partecipano anche Eleonora e le mie bambine, la mia famiglia, per come sono state accolte, trattate e amate da una città nella quale torneremo sempre. Resterete tutti quanti nel mio cuore» .
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy