Baldissoni: E’ una norma incoerente

di finconsadmin

Decisamente impegnato a combattere contro l’attuale norma, che prevede la chiusura di alcuni settori dello stadio in presenza di cori di discriminazione territoriale, è Mauro Baldissoni: avvocato e Direttore Generale della Roma. Come riporta l’edizione odierna del Corriere dello Sport, il dirigente giallorosso, convinto delle tante contraddizioni che accompagnano tale norma, si è espresso così nella giornata di ieri, all’uscita del Coni:“La Corte ha rinviato a martedì prossimo la decisione – ha detto Baldissoni dopo l’udienza – è ancora in tempo prima della partita contro l’Inter al fine di completare l’istruttoria visto che anche la Federazione dovrà produrre i documenti e abbiamo appena ricevuto le motivazioni dalla Corte di Giustizia Federale sulla base del quale faremo le dovute aggiunte anche noi. Ci sarà il giudizio definitivo martedì. Ricorso al di fuori della giustizia sportiva? E’ prematuro, noi stiamo lavorando all’interno della giustizia sportiva. Quella dei distinti sud è un’altra sanzione, ricorreremo a parte dopo aver visto il referto della Procura federale. Penalizzata solo la Roma? E’ evidente che la norma è non ben definita ed è applicata in maniera discutibile, per cui incoerente; vero anche che la Roma ha bisogno dei propri tifosi e negarselo può cominciare a diventare autolesionistico”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy