Altalena Bojan: ora è destinato a rimanere

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport – R.Maida) Tre giocatori della Roma vivranno con appassionato interesse l’ultima settimana di mercato. Perché non sanno se il primo settembre frequenteranno ancora Trigoria. Delle situazioni di Stekelenburg e Borriello, vicini all’addio, parliamo nel dettaglio negli altri articoli di un’altra pagina. Il terzo uomo è Bojan Krkic, che a Zeman piace molto – ieri in questo senso la sua presa di posizione è stata decisa – e che la Roma, con la supervisione del Barcellona, ha provato a offrire in Italia e all’estero: il Genoa e la Sampdoria hanno pensato a prenderlo in prestito per un anno, mentre all’estero si è informato il solito Tottenham oltre a due-tre società spagnole (il Malaga in primis).

 

ESIGENZE – Il punto è che la Roma ha la necessità di snellire l’organico per tagliare i costi. E allora ha messo in preventivo almeno una cessione, che è stata individuata in Stekelenburg (ma l’offerta del Tottenham tarda ad arrivare) oppure in Bojan, nel caso non fosse possibile piazzare Borriello. Ma Bojan ha detto esplicitamente ai dirigenti che vuole restare: sapendo che tra un anno tornerà sotto il controllo del Barcellona, preferisce non spostarsi da Roma. Alla fine, anche grazie alla promozione di Zeman, dovrebbe essere accontentato. Anzi, se non avesse qualche problema muscolare sarebbe un serio candidato alla maglia da titolare come esterno destro d’attacco per l’esordio di stasera contro il Catania. Quasi sempre, durante la preparazione, è stato provato sull’altra fascia, da vice Totti. Ma a New York, contro la nazionale di El Salvador, ha segnato un bellissimo gol partendo da destra. Presto Bojan avrà il suo spazio, insomma, se riuscirà a convincere la Roma a trattenerlo.

 

DE ROSSI – Di sicuro non si muoverà Daniele De Rossi. Ieri dall’Inghilterra i giornali hanno riportato una dichiarazione di Mancini ( «E’ difficile ma ancora non impossibile che venga al Manchester City» ) che ha rilanciato le voci di una trattativa. Ma sarebbe molto strano che la Roma vendesse la sua risorsa principale sul filo del gong del mercato. Non avrebbe il tempo materiale di sostituirlo con quei giocatori che servono a rinforzare la squadra, senza considerare l’aspetto sentimentale dell’operazione. Quindi su questo punto si può azzardare: De Rossi non si muove. Tanto meno per i 25 milioni che ha offerto il City. 

 

DALL’URUGUAY – E’ rimasto in stand by infine l’acquisto di Mauro Goicoechea, portiere uruguayano del Danubio. Prima di ingaggiarlo, la Roma vuole capire cosa sarà di Stekelenburg. Goicoechea è già pronto da giorni a partire per l’Italia ma è stato frenato: l’affare dovrebbe essere chiuso a ridosso del 31 agosto.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy