Allarme e giallo. Va al tappeto anche De Rossi

Il caso va ad aggiungersi a una lunga serie, rischiando di costituire il quinto infortunio muscolare dall’inizio della stagione

di finconsadmin

All’uscita dagli spogliatoi, De Rossi zoppica un po’. Era uscito dal campo a dieci minuti dal termine, accusando un fastidio, un pizzico (“una puncicata”, l’ha chiamata lui), ora sembra stare meglio. La diagnosi provvisoria è risentimento muscolare al polpaccio sinistro, che a voler essere ottimisti può significare niente di grave. È ancora presto per avere delle certezze. Di sicuro c’è che il caso va ad aggiungersi a una lunga serie di altri casi, rischiando di costituire il quinto infortunio muscolare dall’inizio della stagione: abbastanza da destare il sospetto che non possa trattarsi di semplice casualità, come invece sostiene Rudi Garcia.

Come riporta il Corriere dello Sport, ecco la conta dei giocatori fermi ai box: Castan, smaltita la contrattura al bicipite femorale destro, dovrà saltare comunque la trasferta di Parma per il permanere dell’otite; Iturbe, lesione di primo grado al muscolo pettineo destro (parte anteriore della coscia), il quale spera di rientrare per la partita con la Juve, il 5 Ottobre; Uçan, infortunatosi con l’Under 21 turca e fermo per almeno due settimane, a causa di un dolore al ginocchio destro; infine Borriello, lesione di primo grado dalle parti del bicipite femorale destro, sarà fuori ancora per un mese.
Che cosa pensare di una simile situazione? Forse colpa della preparazione? In estate lo staff aveva segnalato le insidie di un programma poco ortodosso: con la lunga tournée negli Stati Uniti, seguita da una settimana di lavoro atletico particolarmente intenso nel ritiro austriaco in pieno agosto, quindi ancora amichevoli di rifinitura. La panchina si accorcia ma resiste, ed il merito va ad un mercato lungimirante e di qualità.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy