Aggredire o aspettare? Fasce decisive

di Redazione, @forzaroma

(Corriere dello Sport-R.Boccardelli) Marcare o non marcare Pirlo? Aggredire la Juve o aspettarla stando pi? bassi del solito? O ancora una via di mezzo con il rischio di non essere n? carne n? pesce? Scelte iniziali che possono rivelarsi decisive, indirizzando la partita in un modo o nell?altro. (…)
Pi? che contro ogni altra avversaria la ricerca dell?equilibrio sar? la prima delle esigenze. La Juve infatti fa dei movimenti a memoria senza palla che spesso mandano gli avversari in inferiorit? numerica. I due attaccanti fanno l?elastico, uno dei centrocampisti s?inserisce. Pirlo sventaglia a destra e a sinistra per gli esterni che giocano praticamente da ali arretrate pronte ad attaccare lo spazio in velocit?. E se vai a limitare Pirlo, c?? il regista di scorta, Bonucci, che sa impostare da dietro.
Contromosse: almeno in dieci sotto palla in fase di non possesso: terzini mai avanti insieme e con adeguata copertura nel momento in cui uno dei due prova la discesa profonda. Pressing su Pirlo? Dovrebbe farlo tutta la squadra senza sbagliare nulla. Troppo difficile per questa Roma. Marcatura dedicata? Forse s? ma se hai l?uomo giusto. Un anno fa Pjanic interpret? abbastanza bene il ruolo, ma secondo noi c?? un giocatore della Roma che potrebbe limitare molto le geometrie dell?azzurro e nello stesso tempo pungere pericolosamente in zona gol. Quel giocatore ? Florenzi che ha passo e corsa per rubare palla sulla trequarti, chiedere il triangolo a un Totti o a un Lamela e andare a concludere in mezzo a difensori bravi ma molto pi? lenti di lui. (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy