Zeman ha finalmente riabbracciato i nazionali

di Redazione, @forzaroma

(Il Tempo – E.Menghi) Non tutti però: Bradley e Piris, come preventivato, si uniranno solo oggi al gruppo dopo aver smaltito il jet leg; Romagnoli fino a ieri era in Albania con l’Italia Under 19 (ha giocato tutti i 90 minuti nella gara persa 2-1 contro il Belgio, in gol pure il romanista Matteo Ricci), mentre Pjanic aveva concordato con la società un rientro in notturna.

 

Il bosniaco, in campo per 66 minuti contro la Lituania a cui ha pure segnato il definitivo 3-0, tornerà ad allenarsi oggi con Zeman: c’è in programma una doppia seduta (si comincia alle 10, poi 16.30). I nazionali con più minutaggio sulle gambe hanno svolto un lavoro di scarico in palestra e una sessione di addominali all’aria aperta.

 

Al gruppetto, composto da Balzaretti, De Rossi, Osvaldo, Florenzi e Castan, si è unito anche Totti per precauzione: il capitano ha infatti avvertito un piccolo fastidio alla coscia sinistra. Infortunio serio e tanta preoccupazione invece per Lobont: frattura di un dito della mano destra per il portiere rumeno, che resterà fuori per almeno sei settimane. Un’altra tegola per lui, dopo la contusione alla milza che gli era costata più di un mese di stop.

 

Da verificare le condizioni di Perrotta: ha preso una botta alla caviglia sinistra, che si teme possa gonfiarsi. Burdisso continua gli straordinari per convincere Zeman e Dodò si avvicina alla sua prima convocazione in giallorosso: il terzino sta bene e sta scaldando il mancino. Una volta appresi gli schemi di Zeman, potrebbe prendersi la fascia sinistra e costringere Balzaretti sull’altra corsia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy