Roma, Gervinho preoccupa Garcia: scatta il momento di Iturbe

La contemporanea assenza di Gervinho, Salah e Totti fa schizzare le quotazioni dell’argentino, finora in ombra. Tra spezzoni di partita, brutte prestazioni e nervosismo l’ex Verona ha la possibilità di dare una risposta – convincente – ai detrattori e agli scettici

di Redazione, @forzaroma

Saranno giorni difficili per Garcia, che come scrive Matteo Pinci su Repubblica.it dovrà vedersela non solo con gli infortuni ma anche con le paure di alcuni suoi giocatori. Rüdiger e Digne hanno vissuto momenti di paura: il tedesco prima a Parigi nella notte del massacro e poi ad Hannover con l’amichevole annullata, il francese nella notte del massacro. E poi l’infortunio di Gervinho con la Costa d’Avorio, che insieme a quella di Salah fa scattare il piano B: il rilancio, inatteso anche dal giocatore, di Iturbe.

GERVINHO STOP – Un parco attaccanti affollato, improvvisamente a corto di uomini: l’egiziano ai box quasi fino a fine anno solare, l’ivoriano che torna domani. Gli esami strumentali sveleranno l’entità dell’infortunio ai flessori della coscia destra. Sarà out per Bologna, forse anche martedì prossimo a Barcellona. Le quotazioni di Iago Falque schizzano alle stelle, vista la contemporanea assenza di Totti.

GARCIA HA DECISO: TOCCA A ITURBE – Il tecnico francese sembra aver deciso: sarà Iturbe a muoversi accanto a Dzeko. Questa stagione per ora ha dato poche soddisfazioni all’argentino, fermo al gol a Frosinone. Non è migliorato il suo rendimento, anzi: la scorsa stagione a questo punto aveva 1 gol in più all’attivo. L’argentino forse si è pentito di non essere più andato a Genova sponda rossoblu, per scelta di Sabatini: è partito Ljajic, molti si sono chiesti perché. Adesso Iturbe può dare una risposta, sperando sia davvero convincente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy