TIM CUP Inter-Roma LE PAGELLE DEI QUOTIDIANI De Rossi autoritario Lamela, un assist dorato

di finconsadmin

(redazione ForzaRoma.info) Ecco, all’indomani della semifinale di ritorno dela Coppa Italia, vinta a San Siro, le pagelle redatte dai quotidiani presi in esame. IL MESSAGGERO pagelle a cura di Mimmo Ferretti

 

STEKELENBURG 5,5 Trafitto da Jonathan senza grosse colpe. Talvolta un po? troppo imbambolato, per?. Come sul gol di Alvarez.

 

 

TOROSIDIS 6,5 Timido in avvio contro Schelotto. Conta i passi, gioca molto (troppo) di posizione. Ripresa su Alvarez e poi con pi? libert? di spinta in avanti. E, non a caso, va a segnare la terza rete.

 

 

MARQUINHOS 6 In avvio i tagli di Rocchi lo mettono in difficolt?. Poi si sistema meglio.

 

 

CASTAN 6 Avendo Marquinho a sinistra, deve pensare pi? a chiudere lateralmente che al centro. Quando entra Balzaretti, ? pi? tranquillo. E si vede.

 

 

MARQUINHO 5,5 In balia di Alvarez che gli va via da tutte le parti: lui – non essendo un difensore – non riesce proprio a frenarlo. Nella ripresa fa l?intermedio e va leggermente meglio.

 

 

BRADLEY 6 Anonimo. Impacciato. Mai autoritario. Subisce passivamente il palleggio a centrocampo dell?Inter e non fa nulla per dare una mano alla Roma in fase di impostazione, nel primo tempo. Meglio nella ripresa, con maggiore vigoria.

 

 

DE ROSSI 6,5 Gioca centrale davanti alla difesa, manovra un mare di palloni ma nel primo tempo con ritmi rilassati. Non fortunato nella chiusura sul gol di Jonathan. Ripresa pi? autoritaria e pi? precisa tecnicamente.

 

 

FLORENZI 6 Si agita sul settore di sinistra, d? una mano in fase difensiva a Marquinho e impegna Handanovic. Esce per infortunio.

 

 

LAMELA 7,5 Anche se in maniera discontinua, e forse un po? disordinata, ? forse l?unico che nel primo tempo cerca di trascinare la Roma in avanti. Strepitoso l?assist-gol per il primo gol di Destro, a seguire.

 

 

DESTRO 9 Non sta benissimo, e si vede. Ad esempio, fatica a reggere i contrasti. Handanovic, per?, gli fa una paratona su quel sinistro ravvicinato. Al secondo tentativo, per?, lo supera con un tocco sotto da applausi a scena aperta (quarta rete in Coppa in 4 partite). Facile facile, a seguire la rete per la doppietta (5 gol in 4 gare). Poco? Tanta roba.

 

 

TOTTI 7 Girovaga in mezzo al campo in cerca di ispirazione e di compagni. Quando diventa un punto di riferimento costante per tutti, la Roma comincia a girare che ? un piacere.

 

 

BALZARETTI 6,5 Per Florenzi in avvio di ripresa: al posto di Marquinho in marcatura su Schelotto e poi su Alvarez. Millimetrico l?assist per Destro bis.

 

 

DODO? ng Per Destro dopo il secondo gol di Mattia: corre, sprinta e tenta (maluccio) di andare al tiro.

 

 

TADDEI ng Per Lamela dopo la terza rete: passerella.

 

 

ANDREAZZOLI 7 Sbaglia la formazione iniziale (la posizione di Marquinho ? da cartellino rosso), poi la corregge in corsa e vola in finale.

 

 

BERGONZI 6 Riesce a non fare danni.

 

 

 

 

GAZZETTA DELLO SPORT

 

STEKELENBURG 5,5 -?Due tiri, due gol. E se il primo ? imparabile,?con Jonathan?in velocit? a pochi metri,?il secondo ? un po’ in cooperativa

 

 

TOROSIDIS 6,5 -?Il gol se lo ricorder? a lungo: collo pieno, parabola spiovente perfetta, Handanovic fuori di quei 20 centimetri sufficienti.?Non solo il gol: troppo facile contro il fantasma di Schelotto, ancor di pi? quando l’Inter a inizio ripresa alleggerisce la sua sinistra.

 

 

MARQUINHOS 6,5 -?Forse la pi? bella novit? della stagione giallorossa, tanto giovane quanto sicuro e soprattutto ?pulito?. Rocchi fa pi? male al collega. E non disdegna neanche di andare al tiro.

 

 

CASTAN ?6?Per un po’ subisce la velocit? di un generoso Rocchi e, vi assicuriamo, non ? un ?rompipallone? di Gene Gnocchi. Riprende sicurezza, o forse ? anche l’interista che comprensibilmente va gi?, e i danni sono limitati.

 

 

MARQUINHO 6,5?Non facile da valutare. Perch? ? lui che subisce le incursioni di Alvarez dalla sinistra. Ma ? anche vero che spinge parecchio, sovrapponendosi a Florenzi, e poi facendo un gran lavoro quando Andreazzoli lo trasforma in mezzala. Un po’ nervosetto per?.

 

 

BRADLEY 6 -?Non che gli?si possa rimproverare troppo, per? tiene i giri?bassi quando basterebbe ringhiare un po’ di pi? per aver
la meglio su Kuzmanovic.?Il momento?in cui decide?di aggredire Kovacic per poco non gli porta via palla. Comunque vince le sfide per senso della posizione.

 

 

DE ROSSI 6,5 –?Roma con poche idee, Inter qualificata. Roma che controlla il gioco, Inter out. Dopo un primo tempo un po’ timido, nel quale non approfitta della discreta libert? offerta dalla scacchiera tattica, prende in mano la situazione e rende tutto pi? facile.

 

 

FLORENZI 5,5?Normalizzato rispetto alla gestione Zeman, nel senso che non si vede pi? la sua furia.?Pi? statico, scambia spesso ruolo con Marquinho lasciandogli l’affondo.?Suo il tiro pi? pericoloso nel primo tempo: miracolo di Handanovic. Esce, e non?era facile sospettarlo,?ma ? la mossa giusta.

 

 

LAMELA 7 -?L’1-1 ? suo al 50 per cento, con una verticalizzazione al quale nessun interista ? un’Inter messa male per la verit? ? riesce a opporsi. Non sempre facile liberarsi di Juan Jesus, ma i numeri ci sono.

 

 

TOTTI 6,5 -?Non arriva il gol numero 14 a San Siro, ma ecco un’altra finale?di Coppa Italia.?C’? fisicamente, e si vede quando arretra a fare il terzino, c’? con la testa, e sfiora anche il gol con uno dei suoi diagonali?da fuori.?Se si scomoda anche l’Herald Tribune…

 

 

DESTRO 7,5 -?Buona la ?prima? da titolare dopo tre mesi. Buonissima. Due gol, il primo delizioso, che si aggiungono a quello dell’andata e fanno qualificazione. Un tempo normale, poi Andreazzoli lo sposta a destra ? dove l’Inter nella ripresa s’? molto indebolita ? e per Handanovic e Juan Jesus non c’? pi? niente da fare.

 

 

 

BALZARETTI 6,5?Con un paio di affondi schianta Schelotto, passato sull’altra fascia, e scarica probabilmente tutta la rabbia per il ?rosso??in campionato.?Entra subito in partita e offre l’assist del 2-1?a Destro.

 

 

 

IL ROMANISTA pagelle a cura di Daniele Giannini

 

STEKELENBURG 6
Non proprio fortunato. Tre tiri, due gol. Sul primo non ha colpe. Sul secondo forse un po?. Una sola vera parata, nel primo tempo su Rocchi. E poi l?abbraccio con De Rossi al gol della sicurezza. Il resto ? festa.

 

 

TOROSIDIS 6,5
Un primo tempo pessimo. Poi quel gol, a San Siro, all?incrocio, in mezzo a quattro, sotto ai romanisti. E allora di quello che aveva fatto prima, chissenefrega.

 

 

MARCOS 6
L?Inter, che pure per un tempo ha tenuto in ansia la Roma, davanti ? talmente poca cosa che lui per farsi vedere ? costretto ad andare in avanti. Un tiro deviato che fa urlare al gol. Concede forse qualche centimetro di troppo a Rocchi per l?assist del gol, ma per il resto la sua ? una serata senza affanni.

 

 

CASTAN 6+
La sua flemma l? dietro ? un po? il simbolo dell?approccio molle della Roma alla partita pi? importante della stagione. Il suo intervento in scivolata su Rocchi nel finale ? invece il simbolo di un?altra Roma: concentrata, cinica, vincente.

 

 

MARQUINHO 6
Per una decina di minuti ? il pi? attivo, suo il triangolo con Florenzi che costringe Handanovic all?uscita. Poi per? sbaglia troppo dimostrando di non essere un terzino. E infatti Andreazzoli lo sposta pi? su e l? ? un?altra cosa.

 

 

BRADLEY 6,5
Ti chiedi come sia possibile che per 45 minuti uno nel suo ruolo non lo vedi quasi mai. E infatti possibile non lo ?. E da quando rispunta dagli spogliatoi la sua testona lucida ? ovunque. I suoi tackle, la sua interdizione, la sua utilit?, il suo lavoro (per niente) oscuro.

 

 

DE ROSSI 6,5
In surplace aspettando Balzaretti per dare il via al gol con cui partono i festeggiamenti. Un secondo prima era l? al limite dell?area, un secondo dopo dall?altra parte a stritolare Stek. Un abbraccio bello, vero, nostro. Un passaggio che per Daniele pu? essere un nuovo inizio. Deve esserlo.

 

 

FLORENZI 6
Nel primo tempo regalato lui era stato uno dei pochi a salvarsi. Lui aveva corso, ci aveva provato, era stato il pi? pericoloso. Solo Handanovic gli aveva tolto il terzo gol all?Inter. Poi deve uscire per una caviglia malconcia, ma rispunta a partita finita per inzuppare Destro di fronte alle telecamere per far esplodere tutta la sua gioia di essere romanista in una notte cos?.

 

 

LAMELA 7,5
Alla prima palla toccata Samuel prova ad intimidirlo con un placcaggio. Ma Erik, questo Erik, non ha paura di niente. E mentre il resto della Roma si ferma sotto choc al gol subito, lui no, lui continua a puntare l?uomo, a rincorrere fino a che vede lo spazio giusto: “toc”, palla per Destro. E appuntamento al 26 maggio.

 

 

TOTTI 6,5
Va anche a fare il difensore mentre la Roma barcolla, per provare a dare la scossa. Nel finale, a partita in cassaforte, sfiora il gol. Una, due volte. Forse l?ha fatto apposta a non segnare. Se li ? tenuti per la Lazio.

 

 

DESTRO 8
Due urli. Che potevano essere tre se Handanovic non avesse fatto il mostro. Che fanno quasi quattro contando l?assist al volo per Florenzi. Poco meno di tre mesi ad aspettarlo. Ne valeva la pena. Ed ? solo l?inizio…

 

 

ANDREAZZOLI 7
Come a Torino, alla fine ha avuto ragione lui. Aveva detto che sarebbe stata la partita di Destro. Lo ? stata. Si ? preso la finale. Ora, indipendentemente da chi ci sar? in panchina a settembre, ? a un passo dall?entrare nella storia. Per sempre…

 

 

BALZARETTI 6,5
Secondo assist di fila dopo quello di domenica scorsa. A Torino non era andato bene, stavolta s?. E pure tanto. Forse sta ritrovando la forma migliore. Forse da qui alla fine la Roma pu? contare sul vero Balzaretti.

 

 

DODO? 6
Il suo gol sarebbe stata l?apoteosi. Sarebbe stato soprattutto importante per lui, per dargli fiducia. Ma intanto ha confermato che nello spazio sa gi? far male.

 

 

TADDEI SV
Qualche minuto per partecipare alla festa.

 

 

 

 

 

LEGGO pagelle a cura di Fabio Maccheroni

STEKELENBURG 5
Un intervento su Rocchi.?Sul primo gol le colpe vanno ricercate fra le belle?statuine davanti a lui. Sul?secondo dorme.

 

 

TOROSIDIS 6,5
Sbaglia un gol a due metri dalla porta. Una serata?che sembrava senza gloria, riscattata dal gol del?3-1. Pi? solido e concreto?di Piris.
MARQUINHOS 6
Non ? ancora in condizione, intelligentemente si?prende pochi rischi e non?si fa mai sorprendere.?Una sua conclusione fa?tremare l?Inter.

 
CASTAN 6,5
Prova anche a gestire il?pallone da regista arretrato quando De Rossi ? marcato. Solido come sempre. Ormai ? un Leader?del reparto arretrato.

 

 

MARQUINHO 4,5
Una fascia che sfascia:?tra lui e Balzaretti non si?sa chi ha fatto peggio?dall?inizio della stagione.?Non tanto meglio nella ripresa a centrocampo.

 

 

BRADLEY 5,5
Mediocre, sbaglia molto.

 

 

DE ROSSI 5
In ritardo nella chiusura?su Jonathan in occasione?dell?1-0. Come ormai consuetudine sbaglia moltissimo nei lanci in verticale.

 
DESTRO 7
Tanti errori, ma ? fuori anche da tanto tempo. Non?? ancora quel giocatore?che ci si aspetta, questa?doppietta potrebbe agevolarne il recupero (25?st Dod? 6: negli spazi fa?valere la sua velocit?).

 
TOTTI 6
Senza Pjanic prova a creare qualcosa. Una buona?conclusione in apertura?di ripresa.

 
ANDREAZZOLI 6
La Roma entra ingessata?contro un avversario alla?frutta. Ma sarebbe ingiusto infierire su Adreazzoli: non s?inventa nulla, ma?non ha colpe. Nemmeno?meriti, naturalmente, per?la finale conquistata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy