Stekelenburg, fuga fallita

di Redazione, @forzaroma

(Leggo – F.Balzani) – ?Resta Zeman? Allora me ne vado?. Dopo una riflessione durata 24 ore Stekelenburg raduna le sue cose, corre a Ciampino e sale sul primo aereo per Londra. Ha gi? parlato col Fulham e la Roma non si oppone alla cessione, visto che gli inglesi offrono 5 milioni pi? uno di bonus. Fulham che lo attende per le visite (l? il mercato chiude a mezzanotte). Roma convinta di poterlo rimpiazzare: prima prova invano con Rafael (brasiliano con passaporto comunitario del Santos), poi si butta su Viviano della Fiorentina offrendo 3,5 milioni per la met?.

I viola rispondono: ?Vogliamo i 7 milioni della risoluzione anticipata del prestito dal Palermo?. Niente da fare. Da Trigoria chiamano Stek ma lui non risponde e si imbarca concedendo anche una battuta ai tifosi che gli domandano dove stia andando: ?Chiedetelo a Zeman?. Quando sbarca a Heathrow e riaccende l?iPhone legge l?- sms di Sabatini: ?Non ti vendiamo, torna indietro?.

Lo far? in mattinata dopo una nottata passata a sfogarsi con Martin Jol, l?allenatore olandese del Fulham. La settimana pi? grottesca della recente storia della Roma, dopo il pasticcio Zeman, si ? arricchita del capitolo Stekelenburg. Una fuga (fallita) del portiere che ora sar? costretto a convivere col boemo fino a fine stagione. Un rapporto difficile fin dall?inizio quando Zeman, durante il ritiro estivo, parlava dell?olandese come ?uno dei 3 portieri? e mai come il titolare. Ed ? diventato ?cancerogeno? (per dirla con Sabatini) a fine agosto, quando la Roma ha acquistato Goicoechea. Lo strappo definitivo ? avvenuto dopo l?infortunio di Stek in Parma-Roma. […]Oggi Stekelenburg avr? un colloquio con la dirigenza, ma difficilmente sar? in panchina contro il Cagliari[…]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy