Sta male anche Kjaer. Col Novara De Rossi-Rosi centrali

di Redazione, @forzaroma

(Leggo – F.Balzani) Heinze è squalificato, Juan e Burdisso sono infortunati e nemmeno Kjaer sta bene.

La Roma si scopre indifesa proprio nel reparto più sotto accusa di questa strana stagione, quello arretrato. Contro il Novara, domenica all’ora di pranzo, potrebbe non bastare quindi l’arretramento di De Rossi per tamponare le tante assenze, anche se da Trigoria c’è ottimismo riguardo il recupero del danese che, sabato a San Siro, ha rimediato un brutto pestone da Ibra sulla caviglia sinistra. Dolore e gonfiore non sono ancora passati. Dopo il compleanno passato con la fidanzata e gli amici a cui ha brindato «con un bicchiere di buon vino» (…), il danese ieri ha lavorato soltanto in palestra anche se lo staff medico prevede un suo rientro col gruppo entro le prossime 48 ore.

«Almeno lui ce l’abbiamo», scherzano da Trigoria. Ma se il dolore alla caviglia non dovesse passare Luis Enrique sarebbe costretto a spostare Rosi al centro della difesa, al fianco di De Rossi. Cassetti, infatti, anche ieri dopo pochi minuti di allenamento ha gettato la spugna: il dolore al tendine del gionocchio destro non è ancora passato. Kjaer, però, deve recuperare anche psicologicamente dopo l’erroraccio di San Siro e le parole di Sabatini che, due giorni fa, ha dichiarato: «Non abbiamo ancora deciso se riscattarlo o meno», lasciando intendere che la Roma difficilmente farà affidamento sul danese nella prossima stagione. L’arretramento di De Rossi intanto porterà cambiamenti anche a centrocampo, dove Viviani potrebbe ritrovare una maglia da titolare come regista davanti a Gago e Pjanic. C’è cauto ottimismo anche per quel che riguarda Totti anche se Luis Enrique è intenzionato a concedere un turno di riposo al capitano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy