Sandro si rompe il menisco. Witsel, si può fare

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista- R.Fidenzi) Il ginocchio di Sandro ha fatto crac. Per il centrocampista del Tottenham, nel mirino della Roma, l’avventura in coppa America è finita.

«Lo abbiamo sottoposto  a risonanza magnetica e non ci sono dubbi
– ha spiegato il medico della Seleçao, Lasmar -. L’esame ha evidenziato problemi a entrambi i polpacci e la necessità di un’operazione al menisco. Tornerà al Tottenham per le cure del caso. Per lui la coppa America si chiude qui». Se da un lato c’è il centrocampista che non vede un futuro roseo, dall’altra c’è Simon Kjaer, che vorrebbe che il proprio fosse giallorosso. Ieri, infatti, il procuratore del difensore ex Palermo, Beck, ha parlato a Vocegiallorossa.itdel suo assistito e delle voci di mercato che lo circondano. «Leggo che in Italia Simon sarebbe molto vicino alla Roma, ma posso dire che io non ho mai avuto nessun contatto né con Sabatini né con la Roma», spiega l’agente. Ma ammette che Kjaer vestirebbe più che volentieri il giallorosso: «E’ impossibile rifiutare una squadra come la Roma. Simon sarebbe felicissimo di andarci a giocare, però devono mettersi d’accordo le due società e la Roma deve contattarci». Quanto costa il difensore? «Non è compito mio valutarlo. Lo deciderà il Wolfsburg», ha concluso Beck. Per la retrogrardia della Roma del futuro, però, circolano anche altre voci riguardanti le corsie laterali.

Nelle ultime ore è rimbalzato il nome Cissokho, terzino del Lione, come possibile innesto. A fare un po’ di ordine è intervenuto Fabrizio Ferrari, agente Fifa che ne ha recentemente curato gli interessi per l’Italia. «Del ragazzo ne parlai un po’ di tempo fa con Sabatini – rivela Ferrari a Forzaroma.info-. La Roma è alla ricerca di un terzino, Aly è uno dei più forti in circolazione; è ovvio, quindi, che la società giallorossa possa essere interessata». Cissokho ha quindi concrete possibilità di trasferirsi alla corte di Luis Enrique? «Sabatini sa quali sono le richieste del Lione, ma dubito che la Roma lo possa prendere, perché c’è un club inglese pronto a fare un grosso investimento sul difensore», ha chiuso l’agente.

Infine, c’è il nome di Witsel, centrocampista belga dello Standard Liegi puntato da diversi club, tra i quali la Roma. Il suo mediatore internazionale, Arquilla, ha parlato a TeleRadioStereo: «Per Witsel è una fase delicata del mercato, nel senso che il Benfica ha già messo in piedi una trattativa, che potrebbe chiudere. Ma a Sabatini Witsel piace, e se il ds giallorosso decide di dare l’assalto al calciatore, ci sono i margini per indirizzare verso Roma l’operazione». Poi l’agente si è soffermato anche sulle caratteristiche del suo assistito: «Witsel ha grandi doti fisiche e nel centrocampo a tre giocherebbe al lato di De Rossi, sa fare bene la fase difensiva ed è un grande recuperatore di palloni. Ma ha anche propensione offensiva. E’ tecnico, ma non fumoso». Arquilla ha concluso: «Ritengo che il ragazzo preferirebbe la Roma, anche se ritiene il Benfica una ribalta di grande livello. Spero che Witsel diventi un calciatore giallorosso»

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy