Sampdoria: Dodò in crescita, ora si candida per Roma

Il brasiliano sta migliorando giorno dopo giorno sotto il profilo delle “conoscenze” e a questo punto si candida per una maglia da titolare per la prossima trasferta

di Redazione, @forzaroma

Giampaolo sta sfruttando di questi giorni di sosta del campionato anche per un ripasso tattico generale. Ieri mattina sul campo superiore del Mugnaini (l’inferiore è ancora in manutenzione) il tecnico blucerchiato ha nuovamente insistito sui movimenti delle due fasi, sul pressing e sul riposizionamento in occasione delle transizioni. Chiedendo ai suoi giocatori attenzione e intensità: «Stiamoci con la testa nella costruzione – ha detto a un certo punto l’allenatore – e se perdiamo la palla gli dobbiamo saltare addosso. Dovrete sbranarli. Non gliela dobbiamo regalare mai e non dobbiamo correre rischi».

Assenti i nazionali, palestra per Pavlovic, solito differenziato per Carbonero, Giampaolo ha provato soprattutto una linea difensiva a quattro con Pedro Pereira a destra, Silvestre e Palombo centrali e Dodò a sinistra. Il brasiliano sta migliorando giorno dopo giorno sotto il profilo delle “conoscenze” e a questo punto si candida per una maglia da titolare per la prossima trasferta di Roma. E in teoria potrebbe essere questo anche l’unico cambio nella formazione iniziale (rispetto alle gare contro Empoli e Atalanta) che affronterà la formazione allenata da Spalletti.

A centrocampo ieri l’allenatore ha messo Eramo, Cigarini e Barreto con Alvarez trequartista davanti alla coppia Quagliarella-Budimir.

Alla fine della seduta Giampaolo era molto soddisfatto, «avete lavorato bene», tanto è vero che ha abbonato alla squadra il rientro pomeridiano. E d’altra parte quello di ieri mattina era il quinto allenamento in 48 ore. Stamattina ultima seduta della settimana, quindi due giorni di riposo. La ripresa è fissata per martedì, tenendo conto che piano piano inizieranno a rientrare tutti i nazionali. La squadra al completo dovrebbe essere a disposizione dell’allenatore a partire da giovedì, cioè due giorni prima della partita dell’Olimpico contro la Roma.

(Secolo XIX)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy