Sabatini: “E' già una Roma forte”

di finconsadmin

(Il Romanista – B. De Vecchi) – «La Roma non va ricostruita, non ci sono macerie, la squadra è già funzionale». Non sarà fatta tabula rasa, non sarà stravolto l’organico. Si interverrà in quei punti del campo dove c’è bisogno. Si copriranno i ruoli che servono. Saranno compiuti degli interventi mirati.

Walter Sabatini, ieri, è stato chiaro. Dice il nuovo direttore sportivo in un’intervista a Radio Crc: «La struttura cammina e lavora tutti giorni. Non c’è da fare un intervento complesso ma solo piccole integrazioni. Dovremo solo adottare delle scelte strategiche in un tessuto già funzionale. Ringrazio chi ci passa il testimone – dice Sabatini, che ieri era Milano – dato che la situazione si trova in uno stato già evoluto». A Radio Crc interessa poco. Il motivo dell’intervista è Pizarro. «David al Napoli? L’idea non è venuta a me», spiega il neo ds giallorosso, «adesso è presto per parlare di mercato. Non parlo dei ragazzi finché non avrò parlato con tutti loro. Prima dovrò confrontarmi con ogni singolo calciatore e solo dopo, assumeremo le decisioni necessarie. Pizarro – è vero – ha trascorro dei momenti non felici, ma sono situazioni contingenti. Mi sembra fisiologico che ci possano essere delle incomprensioni, esistono dinamiche che a volte sfuggono al controllo ma sono cose normali nel calcio». L’accostamento di Pizarro al club di De Laurentiis è tutt’altro che campato in aria. C’è un fondo di verità. Dei contatti tra Roma e Napoli ci sono già stati. Ma non con Sabatini, che adesso è il capo del mercato giallorosso. Chi lo vuole, ora, deve trattare con lui. Prima di prendere qualunque decisione, comunque, Sabatini vuole incontrare Pizarro. Il ds vuole capire se David è disposto a fare parecchia panchina.

Nel modulo scelto da Luis Enrique, che ieri peraltro si è sentito con Sabatini, il cileno potrebbe fare il mediano. Il centrocampista centrale. Il regista. Ma per questo ruolo davanti al Pek c’è Daniele De Rossi, che ha manifestato chiaramente l’intenzione di prolungare la Roma. Una valutazione che magari David potrebbe fare è quelle delle tre competizioni: campionato, Coppa Italia e sopratutto Europa League. Pizarro potrebbe ritagliarsi il suo spazio. L’alternativa è la cessione. Però la Roma non lo svenderà. Sabatini è stato chiaro a tal proposito: bisogna pagare il prezzo giusto per i nostri giocatori. Per Pizarro, il cui contratto scadrà nel 2013, ci potrebbero volere intorno ai 6 milioni. Sabatini intanto sta preparando nuovamente le valigie. Tra qualche giorno ripartirà per l’Argentina. Ha un biglietto aperto per Buenos Aires fino al 20. L’obiettivo è Ricardo Alvarez del Velez. E poi c’è Erik Lamela del River Plate. Un sogno? Forse no.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy