Sabatini continua il giro del mondo

di Redazione, @forzaroma

(Corriere della Sera-G.Piacentini) Londra, Barcellona, Milano e Buenos Aires, non necessariamente in questo ordine. Sarà una settimana molto lunga, quella di Walter Sabatini, alle prese con acquisti, cessioni e anche 11 comproprietà da risolvere entro venerdì.

La prima tappa del suo tour internazionale dovrebbe essere Londra, dove è arrivato ieri sera. In agenda c’è un incontro con l’Arsenal per Clichy, l’esterno sinistro in rotta con i Gunners e individuato dal d. s. come primo rinforzo per la difesa. Nella trattativa per il francese si parlerà anche della possibilità di un arrivo a Londra di Menez, sempre che il nuovo Psg di Leonardo non si muova prima. In Inghilterra però Sabatini proverà a sistemare anche Doni (Aston Villa), Julio Sergio (Liverpool) e Riise (il Newcastle potrebbe offrire 5 milioni).

La seconda tappa dovrebbe essere Barcellona, dove tra domani e mercoledì andrà a chiudere l’operazione Bojan — il Barca oggi dovrebbe annunciare l’acquisto di Sanchez— che potrebbe arrivare per 10 milioni di euro, con un’opzione della società spagnola di ricomprarlo ad un prezzo maggiorato. Un’operazione identica la fece il Manchester United con Giuseppe Rossi, ceduto al Villarreal e poi non riscattato.  In alternativa c’è sempre l’opzione del prestito con diritto di riscatto già fissato. Con i dirigenti spagnoli però si parlerà anche di destro richiesto da Luis Enrique.

Terza tappa del tour sarà Milano, dove, tra giovedì e venerdì, Sabatini dovrà risolvere 11 comproprietà che riscattato (dal Siena) è Rosi, che però non rimarrà a Trigoria perché sarà venduto al Genoa, dove ritroverà Malesani. Tutti gli altri— Curci, Guberti, Brosco, Citro, Della Penna, Massimo, Malomo, Sciarra, Schicchitano — rimarranno dove sono.

L’ultima tappa sarà l’Argentina, probabilmente nel prossimo week-end, dove andrà a trattare con il Velez (dopo aver raggiunto l’accordo col calciatore) per Ricky Alvarez e con il River Plate (impegnato nello spareggio per non retrocedere) per Lamela. Per quanto riguarda il portiere, ieri l’agente di Viviano ha dichiarato che «il giocatore si sente pronto per la Roma e che Bologna e Inter non andranno alle buste» . La Roma aspetta di sapere con chi dovrà trattare. Per Vucinic, invece, non c’è stato ancora nessun contatto con la Juventus che continua a inviare segnali ma non ha ancora fatto una proposta alla Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy