I romanisti gli scrivono: «Vieni, Erik»

di Redazione, @forzaroma

(Il Romanista – R.Fidenzi) – I tifosi della Roma sono già in fermento per Lamela. Basta farsi un giro in queste ore su Facebook. Le pagine affollate di fan del giocatore, innanzitutto, sono più di cento.

Segno che il giovane attaccante, con le sue giocate, si è già guadagnato un esercito di estimatori. L’ official page dell’atleta, però, è quella più numerosa: si contano oltre 55.000 fedelissimi del talento argentino, che evidentemente ha già la notorietà internazionale di un veterano. La cosa curiosa, però, è che nello spazio dedicato al calciatore balza immediatamente agli occhi un’onda giallorossa. Sono i tifosi della Roma, si diceva. Che esortano Lamela a fare le valigie quanto prima per trasferirsi nella Capitale (d’Italia, s’intende). Anche perché non tollerano proprio la benché minima ombra del Napoli sull’argentino: i tifosi azzurri, sempre attraverso la stessa pagina Facebook, provano a tirare Lamela verso la Campania. Non sia mai: «Vieni alla Roma, Erik!», scrive un tifoso giallorosso rigorosamente in inglese: a nessuno ha pesato dover cambiare lingua per essere il più possibile efficiente. C’è anche chi, a costo di convincere Lamela, prova a a prospettargli il prestigio che acquisterebbe in giallorosso: «Erik vieni qui! Puoi giocare con giocatori come Francesco Totti, Bojan Krkic e Daniele De Rossi!». Ma non solo: «E Roma è la città più bella del mondo», fa notare Annamaria. Che conclude: «Ti aspettiamo, forza Roma!». Poi il tira e molla per il giocatore ha lasciato il posto a qualche certezza in più: «Erik Lamela è un giocatore dell’As Roma», si dice certo Alberto, preso dall’entusiasmo. E aggiunge: «Nemici tremate!!!». I tifosi giallorossi si sono scatenati anche con le foto. Hanno già vestito Erik con la maglia della Roma e gli hanno mandato un’immagine notturna della Capitale. Come a dire «guarda quanto è bella». E manco a dirlo, hanno postato le foto di Totti, del Colosseo, della Lupa e della Curva Sud. Gli sforzi, a quanto pare, stanno per essere ripagati.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy