Roma, Pastore si può, Heinze, Kjaer, Ogbonna per la difesa

di Redazione, @forzaroma

Una Roma scatenata quella che agita il calciomercato in queste ore. Dopo aver ufficializzato i colpi Lamela e Bojan e sempre in corsa su Heinze, forte centrale argentino che piace a Luis Enrique, i giallorossi fissano gli obiettivi per bocca del loro diesse Walter Sabatini, arriveranno nella capitale un portiere, due difensori, un centrale e un esterno ed un centrocampista.

Questi colpi si affiancheranno a quelli già chiusi di Angel Valdes e Nego a conferma di un progetto giovani già a pieno regime. Primo nodo da sciogliere resta quello dell’estremo difensore, con l’addio scontato di Doni e Julio Sergio serve infatti un numero uno capace di fornire sicurezza al reparto arretrato. Praticamente sfumata la pista Stekelmburg a causa dei costi eccessivi per le casse giallorosse, si tratta Kameni estremo difensore dell’Espanyol, consigliato da Ivan De La Pena e messo nella lista dei partenti dal club spagnolo. In seconda battuta restano comunque in piedi le piste italiane che portano a Sirigu, Storari e Viviano. Più complicata la questione centrale, piacciono Ogbonna, Silvestre e Kjaer ma per tutti e tre ci si trova di fronte ad operazioni estremamente complicate. Senza dimenticare l’interesse nei confronti dell’argentino Gabriel Heinze. Per Ogbonna c’è da vincere la forte concorrenza di Inter, Milan e Napoli oltre all’altissima valutazione data dal presidente Cairo al cartellino del centrale granata, il problema potrebbe essere aggirato con la formula del prestito con diritto di riscatto o della comproprietà. Discorso diverso invece va fatto su Kjaer che, pur piacendo al direttore sportivo Sabatini, rimane lontano a causa dei 15 milioni di euro richiesti dal Wolfsburg.

Silvestre appare quello più facile da raggiungere ma al contempo quello che convince meno la dirigenza capitolina, per questo si aspetterà sino al termine della sessione di calciomercato sperando che si possano sbloccare le piste per Kjaer, Heinze ed Ogbonna. A centrocampo piacciono sempre i soliti Sandro e Lucho Gonzalez mentre in attacco non si accantona il sogno Javier Pastore, per El Flaco la Roma rimane l’unica squadra italiana realmente interessata.Enigmatica invece la questione sul fronte uscita con Vucinic e Menez ancora in bilico tra la possibilità di restare in giallorosso e quella di abbandonare la capitale in cerca di nuovi stimoli. Per il montenegrino Sabatini e Luis Enrique proveranno sino all’ultimo a trattenerlo, discorso diverso per il francese che è già in cerca di squadra.

 

 

(ilsussidiario.net)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy