Roma, Luis Enrique vuole De la Pena

di finconsadmin

(Corriere della Sera – G.Piacentini) «Ho il cinquanta per cento delle possibilità di andare all’Atletico Madrid e il cinquanta di andare alla Roma. Con i giallorossi ci sono ancora situazioni da definire» .

Non vuole ancora sbilanciarsi sul suo futuro, Luis Enrique, candidato numero uno alla panchina romanista. Lo spagnolo domani sera sarà un allenatore libero – la gara del Barcellona B con il Rayo Vallecano è stata anticipata alle ore 18 – ma non lo rimarrà per molto tempo, e nonostante la sua prudenza le possibilità che il prossimo anno sieda sulla panchina della Roma sono molte di più del cinquanta per cento.

Dopo l’incontro di mercoledì scorso a Milano tra Walter Sabatini e il legale che rappresenta il tecnico spagnolo ci sono da limare, ma non si tratta di ostacoli che possono mettere a repentaglio una trattativa così avviata. I «problemi» non riguardano l’aspetto netti a stagione più i premi) né la durata del contratto (2 anni con opzione per il terzo), ma alcune richieste fatte dal tecnico riguardo al suo staff. Luis Enrique, infatti, vorrebbe portare con sé Joan Barbarà, il suo secondo, oltre a un preparatore atletico, a uno psicologo e a Ivan de La Pena, che avrebbe il ruolo di «collaboratore di campo» . La Roma è disposta ad andare incontro parzialmente alle sue richieste, ma vorrebbe affiancargli un secondo italiano – Peruzzi, attualmente vice di Ferrara con l’Under 21, che aspetta una chiamata per definire il suo ritorno – e soprattutto non vorrebbe che fosse inserito nello staff l’ex calciatore della Lazio.

Divergenze non insormontabili che le parti, che si rivedranno nel week-end (probabilmente di nuovo a Milano e non a Barcellona), cercheranno di appianare per raggiungere un accordo definitivo. La Roma conta di annunciare il nome del nuovo tecnico all’inizio della prossima settimana, e lo farà con un comunicato e non con una vera e propria presentazione, che ci sarà solamente dopo che Thomas DiBenedetto sarà il nuovo presidente giallorosso, ai primi di luglio. Nelle prossime ore, inoltre, Sabatini incontrerà Daniele De Rossi per discutere il rinnovo del contratto. Un incontro che le parti stanno facendo di tutto per mantenere top secret, e che sarà solo il primo che Sabatini avrà con i giocatori (Vucinic, Menez, Pizarro i più importanti) che ancora devono decidere quale sarà il loro futuro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy