Roma e Vucinic sempre più lontani

di Redazione, @forzaroma

(Tuttosport – S.Baldini) – Totti, Bojan e Lamela: con l’argentino del River Plate che sembra ormai a un passo , dovrebbe essere questo il tridente della Roma di Luis Enrique.

Un tridente in cui non compare Mirko Vucinic, nonostante gli sforzi del direttore sportivo giallorosso Walter Sabatini per convincere l’attaccante montenegrino a restare nella capitale. Sforzi che sono proseguiti anche ieri a Trigoria, dove lo stratega del mercato romanista ha incontrato prima di pranzo Alessandro Lucci, l’agente di Vucinic, per valutare ancora la possibilità della sua permanenza in giallorosso. Un’ipotesi che l’attaccante esclude da tempo, considerando conclusa la sua esperienza nella Roma, anche a causa di un rapporto con la tifoseria incrinato e difficile da ricomporre.

DIFFICILE RICUCIRE – Il pressing di Sabatini, però, sembra aver avuto qualche effetto e dalle indiscrezioni emerse dopo l’incontro pare che nella volontà di Vucinic di proseguire la sua carriera altrove cominci a serpeggiare qualche dubbio. Dubbi che tuttavia non sembrano poter ribaltare la situazione: il rapporto con l’ambiente giallorosso può essere ricucito parzialmente, anche perché, se non ci saranno operazioni lampo nei prossimi giorni, è con la Roma che Vucinic andrà in ritiro mercoledì e tutte le parti hanno interesse a smorzare la tensione. L’eventualità che la ricucitura si riveli però così salda da permettere a Vucinic di essere uno dei pilastri della nuova Roma targata Luis Enrique, è davvero molto remota. Anche perché la cessione del montenegrino è l’unica da cui i giallorossi possono ricavare una cifra importante e potrebbe rivelarsi necessaria, per quanto dolorosa. Il mercato giallorosso conferma questo scenario, visto che Bojan e Lamela, sono giocatori destinati a occupare la posizione di Vucinic.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy